Home / Notizie / Cronaca / Film hard di Sara Tommasi. Condannato il produttore a 2 anni e 10 mesi
Film-hard-di-Sa14711-piacenza.jpg

Film hard di Sara Tommasi. Condannato il produttore a 2 anni e 10 mesi

Secondo il giudice Sara Tommasi non era nelle condizioni fisiche e psicologiche di dare consenso

La condanna è di due anni e dieci mesi per violenza sessuale di gruppo per induzione ed in concorso per il produttore del film hard “Confessioni private” nel quale compare Sara Tommasi: una donna ripresa in un momento in cui, secondo il Gup del Tribunale di Salerno Renata Sessa, non era nelle condizioni né fisiche né psicologiche di girare scene così intense. Il processo si è svolto con rito abbreviato, e l’uomo, che è ai domiciliari con un permesso giornaliero per potersi occupare della sua azienda, ha ricevuto il minimo della pena possibile per questo reato, forse anche a causa della sua collaborazione nelle indagini con la procura di Salerno, consegnando anche un video girato in Ungheria per assicurarsi che non fosse messo in commercio. Dovrà anche pagare un risarcimento, da liquidarsi in separata sede.
Il legale di Sara Tommasi, Saverio Campana, si dice soddisfatto: “con questa sentenza si è potuta accertare la verità”. Tra gli imputati, però, restano da giudicare gli altri coinvolti nella vicenda: il manager Vincenzo Di Federico, gli attori Fausto Zulli e Pino Igli Papali, e il regista Max Bellocchio, che si presenteranno in tribunale il 18 giugno, data in cui verrà ascoltata in forma protetta anche Sara Tommasi.

Potrebbe interessarti

polizia

Via Alberoni. Al bar con la droga appoggiata in bella vista. Scatta l’arresto

Piacenza. È stato arrestato un 30enne di nazionalità marocchina che, nel corso del pomeriggio di …