Home / Notizie / Cronaca / Rubata reliquia con il sangue di papa Wojtyla nell’Aquilano

Rubata reliquia con il sangue di papa Wojtyla nell’Aquilano

Sarebbero soltanto tre al mondo le reliquie contenenti il sangue di Giovanni Paolo II

Sono in corso ormai da due giorni le ricerche della reliquia rubata nell’Aquilano: si tratta di un’ampolla contenente il sangue di papa Giovanni Paolo II, sottratta nella notte insieme ad una croce dalla piccola chiesa di San Pietro della Ienca, ai piedi del Gran Sasso. Questi luoghi erano molto cari a Wojtyla, che frequentava il Gran Sasso di quando in quando per praticare meditazione, fare lunghe passeggiate e persino sciare. La reliquia assume un grande valore, soprattutto se si tiene conto del fatto che esistano solo altre tre reliquie al mondo contenenti il sangue del papa polacco.
Si ipotizza che i ladri si siano disfatti dell’oggetto: intanto le ricerche proseguono anche con l’uso di cani cerca persone, ed è stata aperta un’inchiesta dalla procura dell’Aquila.

Potrebbe interessarti

Strana routine per Madonna. “Dopo il bagno nel ghiaccio bere l’urina fa bene”

A 61 anni non ha ancora finito di stupire Madonna, la celebre cantante che, nel …