Home / Notizie / Cronaca / Imprenditore antiracket non paga il pizzo: preso a martellate

Imprenditore antiracket non paga il pizzo: preso a martellate

Le telecamere di videosorveglianza hanno permesso l’arresto di 8 persone

Non aveva chiesto i permessi di rito prima di aprire il suo negozio; e, cosa ancor più grave, si era rifiutato di pagare il pizzo, anche quando i delinquenti avevano deciso di “venirgli incontro”, facendogli uno sconto e passando da 3000 a 1500 euro. Ma è stato il suo bluff finale, “vi ho denunciati”, a far scattare l’aggressione, come monito per i commercianti della zona: e così la vittima è stata avvicinata da 4 persone il 2 novembre scorso, e preso a violenti colpi di mazzuolo (un martello usato dai muratori), rimanendo ferito alla testa e al volto. Con lui, aggredito anche il genero, in coma per due giorni.
Ma l’aggressione è stata documentata dalle telecamere di videosorveglianza, e a seguito delle indagini si è proceduti all’arresto di 8 persone, imputate, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione aggravata e tentato omicidio.

Potrebbe interessarti

Persecuzioni e sassi contro la finestra dell’ex cognata. 60enne arrestato

Piacenza. Sarebbero due sessantenni piacentini, ex cognati, i protagonisti di una vicenda che si sarebbe …