Home / Notizie / Cronaca / Baby prostitute al Parioli. Clienti facoltosi: arrestati in cinque

Baby prostitute al Parioli. Clienti facoltosi: arrestati in cinque

Gli uomini spendevano intorno ai 500 euro per ciascun incontro

Erano tutti italiani, e tutti facoltosi, o perlomeno benestanti, in grado di pagare i prezzi piuttosto alti per gli incontri: 500 euro per qualche ora con una ragazzina 14enne, mentre per l’intero weekend arrivavano a spendere fino a 5000 euro. Sono stati arrestati in cinque per lo sfruttamento di due ragazze di 14 e 15 anni, che erano state adescate sul social network Bakeca Incontri, e venivano fatte prostituire in un appartamento a Roma: le ragazzine venivano pagate circa 300 euro per ciascuna prestazione, e a volte usavano i soldi guadagnati per l’acquisto di droga. Denunciati i cinque clienti colti in flagranza di reato, tutti tra i 30 e i 35 anni, che hanno affermato di non essere a conoscenza del fatto che le giovani erano minorenni.
La 15enne, che si era allontanata da casa già da tempo e viveva sola, aveva allarmato i genitori con il suo comportamento inusuale: proprio da loro è arrivato l’allarme ai carabinieri. Arrestata, invece, la madre della 14enne, una barista che intascava parte dei compensi ricevuti dalla ragazzina per le sue prestazioni.

Potrebbe interessarti

Risse su appuntamento il sabato pomeriggio, identificati 63 giovani. Il Questore: “Rischiate denunce serie”

Piacenza. Lancia un appello il questore Pietro Ostuni, a proposito delle risse ‘su appuntamento’ verificatesi …