Home / Notizie / Musica / X Factor 7. Le pagelle del primo Live. Eliminato Lorenzo. Promossi e boccati
X-Factor-7-Le-13919-piacenza.jpg

X Factor 7. Le pagelle del primo Live. Eliminato Lorenzo. Promossi e boccati

#XF7 Promossi Michele, Valentina e Andrea. Bocciati Gaia, Alan, Lorenzo e i Freeboys

Nella prima puntata dal vivo di X Factor 2013 Morgan ha perso uno dei suoi cantanti, il giovane Lorenzo. In ballottaggio con i Free Boys (che essendo minorenni non si sono potuti esibire dal vivo dopo la mezzanotte), il concorrente ha cantato “Emozioni” di Lucio Battisti, conquistando molti applausi. Il voto di Mika e di Elio ha decretato la sconfitta del solista contro la boy band e Morgan non ha accettato il verdetto. “E’ una decisione delirante,” ha dichiarato. “Qui, questa sera, è morta la ragione”. In ogni caso la prima diretta live di X Factor 7 è stata spettacolare. Le scenografie erano così all’avanguardia che Fiorello su Twitter ha commentato: “Star Trek a X Factor gli fa na pippa!”.
Le singole esibizioni dei ragazzi in gara sono state tutte di altissimo livello. I giudici si sono limitati a commentare in modo positivo le performance e, salvo per le polemiche successive all’eliminazione, non si sono registrate bocciature. Ma le nostre pagelle saranno più severe.

X FACTOR 7. LE PAGELLE DELLA PRIMA PUNTATA LIVE

Gaia (Mika): voto 5,5. La giovane artista dal look eccentrico sembra ancora una vulcaniana, nonostante l’ottimo lavoro di Luca Tommassini. Sul palco è sicura e sa cantare, ma per il momento non è riuscita ad emozionarci più di tanto.

Andrea (Morgan): voto 9. Il gigante buono dalla barba nera canta Clint Eastwood dei Gorillaz, in un ottimo mix tra canto, rap e beat box. Ci ha colpiti e conquistati.

FreeBoys (Sinoma Ventura): voto 5. I tre ragazzi, per la prima volta insieme sul palco di #XF7 cantano Baby Can I Hold You di Tracy Chapman. Sono bravi, tecnicamente quasi perfetti, ma restano un clone degli One Direction. Mancano di personalità e infatti finiscono in ballottaggio.

Fabio (Elio): voto 7. Lo diciamo subito: non è stato impeccabile, soprattutto nel ritornello. Ma la canzone Sotto Casa di Max Gazzé è davvero particolare e lui è riuscito a farla sua, conquistando l’applauso del pubblico e il nostro.

Valentina (Mika): voto 8. Cantare Where Is The Love dei Black Eyed Peas poteva essere un suicidio. E’ un brano molto complesso e strutturato, e la fama del pezzo avrebbe potuto schiacciare la giovane cantante al suo esordio sul palco. Ma al contrario Valentina è risultata preparata, talentuosa, elegante, sicura di sé e molto sexy. Il che non guasta.

Alan (Elio): voto 5,5. Anche qui lo diciamo subito: Alan è uno dei nostri preferiti. Tuttavia la canzone Creep dei Radiohead non si è rivelata la scelta migliore per mettere in luce le sue doti canore. A noi non è piaciuta l’esibizione, pur continuando a trovare questo cantante tra i più interessanti di questa edizione.

Michele (Morgan): voto 9. Un po’ di sadismo si nasconde per forza nella scelta di Morgan di far cantare a questo ragazzino un brano come Carte da Decifrare di Ivano Fossati. Tuttavia l’esperimento è pienamente riuscito e il giovane cantante ha portato a casa una delle migliori esibizioni della serata. Elegante, raffinata, poetica, visionaria.

Aba (Elio): voto 7,5. La povera Chiara, già conosciuta per la partecipazione a “The Apprentice”, è stata costretta a cambiare nome per ovvie ragioni. Certo che Aba non è il massimo… In ogni caso la sua interpretazione di You Oughta Know di Alanis Morissette è notevole e merita una promozione piena.

Street Clerks (Simona Ventura): voto 6. Ma perché per la versione italiana di X Factor non eliminano la categoria “gruppi vocali”? Anche in questo caso i ragazzi si sono comportati bene sul palco, ma al pubblico interessano molto meno di tutti i solisti. Basta leggere i tweet o misurare gli applausi in sala. In ogni caso con Wake Me Up di Avicii (in una simpatica versione folk country) gli Street Clerks sono bravini e conquistano la sufficienza.

Lorenzo (Morgan): voto 5. La scelta del brano Se Sapessi Come Fai di Luigi Tenco è coraggiosa, come sono di norma tutti gli esperimenti di Morgan. Lorenzo ha cantato bene, ma non ci ha emozionato. Anche il pubblico ci è sembrato tiepido. E non è per la scelta audace del pezzo, che è straordinariamente bello, ma per la difficoltà del ragazzo di farlo suo. Sembra un po’ una canzone da piano bar.

Viò (Mika): voto 6. Violetta è molto bella, elegante e ha la vittoria in tasca da quando si è presentata alle audizioni suonando l’ukulele in modo impeccabile e cantando canzoni di altri tempi con la maestria di una professionista navigata. Ha cantato Let Her Go di Pasenger, una canzone molto amata da Mika. E’ stata brava, oseremmo dire perfetta. Ma il nostro termometro non è salito alle stelle come ci aspettavamo dopo averla vista spaccarci il cuore alle audizioni, nel boot camp e negli home visit.

Ape Escape (Simona Ventura): voto 7. Al gruppo daremmo sempre voto 10. Sono fantastici, non trovate? Noi li abbiamo adorati dalla primissima apparizione. Tuttavia la scelta di una canzone dei Linkin Park, Burn It Down, ci è sembrata molto scontata. Le loro qualità sono comunque evidenti e sono un gruppo candidato alla finale.

Potrebbe interessarti

calcio

Malore in campo durante la partita. Giocatore rianimato dai soccorsi del 118 di Bobbio

Malore in campo nel bel mezzo della partita di Terza Categoria tra il Bobbio 2012 …