Home / Notizie / Cronaca / Rubarono dall’urna del Beato Scalabrini in Duomo. Scatta l’arresto per i sospetti

Rubarono dall’urna del Beato Scalabrini in Duomo. Scatta l’arresto per i sospetti

Arrestati due milanesi sospettati di aver sottratto importanti reliquie dalla Cattedrale del Duomo

Si erano forse introdotti durante il giorno nella Cattedrale del Duomo di Piacenza, questo 12 Aprile, per poi nascondersi in attesa del calare della notte: quindi, indisturbati, hanno depredato la teca che ospita la salma del Beato Scalabrini, portando con sé un crocifisso, un anello, un rosario e un calice, per un valore complessivo di circa 5000 euro. La scoperta da parte di suor Lina Guzzo, responsabile delle scalabriniane, è giunta nella mattinata successiva, quando la donna si è recata di fronte alla salma come ogni giorno per pregare. Si presume che gli oggetti siano stati venduti, ed è proprio sul mercato nero che le indagini si sono concentrate, nella speranza di recuperare le importanti reliquie, e portando nella giornata di lunedì 23 all’arresto di due trentenni milanesi, sospettati del furto e della rivendita degli oggetti sottratti. Le indagini, tuttavia, sono ancora in corso.

Potrebbe interessarti

Risse su appuntamento il sabato pomeriggio, identificati 63 giovani. Il Questore: “Rischiate denunce serie”

Piacenza. Lancia un appello il questore Pietro Ostuni, a proposito delle risse ‘su appuntamento’ verificatesi …