Home / Notizie / Cronaca / Egitto. Arrestato Mohamed el Beltagy, leader Pro-Morsi

Egitto. Arrestato Mohamed el Beltagy, leader Pro-Morsi

Arrestato a Giza ricercato numero uno tra i leader dei sostenitori di Morsi

Annunciato sulla tv di stato egiziana l’arresto di Mohamed el Beltagy, che fino ad oggi era il ricercato numero uno tra i leader pro-Morsi. Secondo l’agenzia ufficiale Mena è stato preso a Tersa, sobborgo di Giza che include una grossa parte del Cairo e le tre grandi piramidi. In fuga dal 14 agosto, era apparso in video due volte, una proprio nella mattinata di giovedì: insieme ad Essan ed Eryan, nel video mandato in onda da Al Jazira-Misr incita gli egiziani a scendere in piazza e continuare le proteste contro il golpe, e a rifiutare di uccidere i loro compaesani. Dopo la cattura è previsto il trasferimento nel carcere di Tora, in cui risiede anche Mohamed Badie, guida dei fratelli musulmani, e in cui era stato rinchiuso anche Mubarak; Beltagy era ricercato per incitamento alla violenza e a compiere atti di sabotaggio.
Avevano commosso in molti le sue parole pronunciate dopo la morte della figlia diciassettenne, rimasta uccisa durante le operazioni di sgombero a Rabaa. “Sono oltre 4000 i Fratelli Musulmani in carcere, dei quali almeno 300 sono donne”, sostiene un avvocato incaricato della difesa dei detenuti pro-Morsi. Per venerdì è previsto il coprifuoco dalle 19 invece che dalle 21: stato di emergenza per musei e siti turistici, nei quali è stato previsto un piano per la sicurezza dei visitatori.

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini dalla Cupola del Duomo

I Venerdì Piacentini si chiudono con un altro bagno di folla. E già si pensa al 10° anniversario

Un pubblico di almeno 250.000 visitatori. Un indotto di 7 milioni di euro per il …