Home / Notizie / Cronaca / Omicidio Giorgio Gambarelli. Movente forse legato al denaro

Omicidio Giorgio Gambarelli. Movente forse legato al denaro

Nessuna certezza sull’omicidio del 67enne ex fisioterapista. L’autopsia si svolgerà nella giornata di domani

Lo hanno trovato questo sabato notte senza vita nella sua abitazione di via Degani, spogliato degli abiti e con la gola tagliata: Giorgio Gambarelli, 67 anni, ex fisioterapista, era molto legato alla sorella Luisa, che si è subito allarmata quando si è resa conto che il telefono di casa sua era staccato. A nulla è valso informare le forze dell’ordine: per l’uomo non c’era già nulla da fare quando i vigili del fuoco si sono introdotti in casa dalla finestra, per non sfondare la porta chiusa a chiave. L’ipotesi iniziale, quella del suicidio, è stata subito scartata: ora si cerca l’arma del delitto, un coltello, oltre che il colpevole, che era quasi certamente una persona conosciuta. I vicini raccontano, inoltre, di aver sentito Gambarelli parlare al telefono di questioni di soldi, forse legate ad un prestito.
È proprio sul prestito che si concentra la sorella, Luisa Gambarelli, che racconta di come l’ex fisioterapista avesse prestato circa 4000 euro ad un ragazzo nordafricano, per aiutarlo a pagare il funerale dei genitori. Il ragazzo aveva firmato un documento che dichiarava che avrebbe pagato il debito non appena ricevuto il pagamento dal suo datore di lavoro: questo documento è al momento in mano dei carabinieri del nucleo investigativo. L’autopsia, che si svolgerà nella giornata di domani, forse darà più chiarezza alla vicenda, in particolare per quanto riguarda l’ora del decesso.

Potrebbe interessarti

Finti vigili. “Qui per verificare la presenza di amianto.” Messi in fuga da un anziano

Piacenza. È fallito il tentativo di raggiro ai danni di un anziano, nel pomeriggio di …