Home / Notizie / Cronaca / E’ morto il capo della Polizia Antonio Manganelli per un edema cerebrale

E’ morto il capo della Polizia Antonio Manganelli per un edema cerebrale

Era al vertice del Dipartimento di pubblica sicurezza dal 25 giugno 2007

Antonio Manganelli, il capo della Polizia che aveva preso il posto di Gianni De Gennaro di cui era stato il vice, è deceduto nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Giovanni di Roma dove era ricoverato da oltre tre settimane per l’asportazione di un edema cerebrale. Nato ad Avellino 62 anni fa, Manganelli aveva lottato contro un tumore che lo aveva portato a passare alcuni mesi negli Stati Uniti per curarsi. Le istituzione e il mondo della politica hanno reso omaggio al capo della Polizia riconoscendo in modo trasversale la bontà del suo operato.
Il ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri lo ha ricordato commossa: “gli sono debitrice per la leale collaborazione che mi ha dato e per il grandissimo e disinteressato aiuto che mi ha offerto in questo lavoro che per me era assolutamente nuovo. Era un numero uno. Non solo per il fiuto da poliziotto, non solo per la capacità di dirigere l’imponente macchina alla quale tutti i cittadini italiani affidano la propria sicurezza, non solo per la solida e democratica dedizione che ha saputo mettere al servizio dello Stato. Era un numero uno soprattutto per le qualità morali che erano parte integrante di tutte le cose che ha fatto. Ed è stato d’esempio per tutti noi per il coraggio, la forza e l’orgoglio con cui ha affrontato il lungo calvario della malattia che lo ha portato a lasciarci”

Potrebbe interessarti

Bobbio. 44enne travolta da un albero alto 15 metri. Soccorsa grazie al cellulare

Bobbio (Piacenza). Avrebbe potuto avere coincidenze ben più gravi l’incidente avvenuto nel pomeriggio di giovedì …