Home / Notizie / Sci Alpino. Mondiali di Schladming. L’opinione del commentatore RAI Paolo De Chiesa
Sci-Mondiali-d13058-piacenza.jpg

Sci Alpino. Mondiali di Schladming. L’opinione del commentatore RAI Paolo De Chiesa

Ho rivolto qualche domanda all’apprezzato e competente volto tv ed ex slalomista azzurro

Slalomista che ha retto le sorti della specialità dello sci alpino italiano nel periodo di transizione che seguì al tramonto della “Valanga azzurra” e alla tragedia di Leonardo David, ha esordito in Coppa del Mondo nello slalom gigante di Val-d’Isère del 5 dicembre 1974, ritirandosi dopo lo slalom speciale di Heavenly Valley dell’11 marzo 1986. Nonostante una carriera brillante, arricchita da 12 podi e oltre 50 piazzamenti nei primi 10, non ha mai ottenuto vittorie, soprattutto a causa dell’indiscusso valore dei campioni (Girardelli, Stenmark, Zurbriggen, solo per citare i più importanti) con i quali dovette confrontarsi.
Stiamo parlando di Paolo De Chiesa, che dopo il ritiro dalle competizioni si è dedicato al giornalismo, prima a Telemontecarlo e poi come collaboratore di varie riviste specializzate. Dal 1993 è l’apprezzato, equilibrato e competente "commentatore tecnico" della Rai, per la quale si occupa delle telecronache delle gare di sci alpino al fianco di Davide Labate.
Paolo è molto attento anche ai nuovi social, in primis Facebook, dove con grande pazienza e disponibilità risponde a tutti coloro che gli chiedono un consiglio o un’opinione.
Io ho colto l’opportunità, chiedendo a De Chiesa un parere sui recenti Mondiali di Schladming: "Secondo me fantastici, molto bene organizzati"; su altre competizioni iridate all’altezza di quella di quest’anno: "Sicuramente Sierra Nevada (Spagna) 1996, Sestrière (Italia) 1997 e St. Anton am Arlberg (Austria) 2001"; e su quelle non all’altezza: "La prima che mi viene in mente è Morioka (Giappone) 1993, a causa delle infami condizioni metereologiche". Con un auspicio finale: "Speriamo che il nuovo Presidente del CONI sia appassionato di sport invernali".

Potrebbe interessarti

delmonte

Delmonte (LN): “Iren faccia bidoni più grandi per semplificare la ‘differenziata’ delle persone invalide”

“Perché Iren non fornisce alle persone con disabilità contenitori più grandi così da dilatare i …