Home / Notizie / Cronaca / Uccide la mamma per i videopoker. L’omicida di Castelsangiovanni confessa
Ho-ucciso-mia12977-piacenza.jpg

Uccide la mamma per i videopoker. L’omicida di Castelsangiovanni confessa

La tragedia riaccende la polemica sulla diffusione incontrollata di sale giochi e ”compro oro”

CASTELSANGIOVANNI (Piacenza) – Il giallo sulla morte della 90enne Giuliana Boccenti, trovata senza vita nel letto della sua abitazione in via Mameli, si è chiuso ieri sera. Dopo un lungo ed estenuante interrogatorio con i Carabinieri la figlia della vittima, Maria Cristina Filippini, ha confessato di aver ucciso l’anziana madre ed è stata arrestata con l’accusa di omicidio. La 48enne è stata inchiodata da una catenina d’oro che la stessa ha rivenduto in un “compro oro” poche ore dopo la morte della madre. Maria Cristina Filippini ha confessato di avergliela strappata dal collo dopo averle tolto la vita soffocandola. Questo delitto riaccende la polemica sulla diffusione incontrollata di sale giochi e “compro oro” che in questi ultimi mesi stanno invadendo le strade di Piacenza e dei comuni più popolosi.

Potrebbe interessarti

delmonte

Delmonte (LN): “Iren faccia bidoni più grandi per semplificare la ‘differenziata’ delle persone invalide”

“Perché Iren non fornisce alle persone con disabilità contenitori più grandi così da dilatare i …