Home / Notizie / Calcio. La Juve non è più una squadra di alieni. Napoli e Milan si fanno pericolosi
Calcio-La-Juve12979-piacenza.jpg

Calcio. La Juve non è più una squadra di alieni. Napoli e Milan si fanno pericolosi

A dicembre sembrava tutto scontato. Oggi il campionato torna ad essere il più bello del mondo

Fino all’inizio di Dicembre era quasi tutto scontato. Per chi fa dei pronostici calcio, la Juve ormai aveva vinto il campionato e Napoli, Lazio, Inter e Fiorentina lottavano per un posto un nell’Europa che conta. Poi come in ogni bella storia che si rispetta: colpo di scena! La Juve dopo aver perso un imbattibilità che durava ormai da un anno e mezzo sembra essere ritornata una squadra di umani e non di alieni. Il Napoli eterna seconda, almeno per una notte, dai tempi del pibe de ore, si è ritrovata prima in classifica e anche dopo la vittoria, non poco sofferta dei bianconeri a Chievo è a soli tre punti dalla vetta, dal raggiungere quel sogno che anche Mazzari inizia a nominare che si chiama scudetto.
Napoli, ormai, non più una realtà in costruzione, ma una squadra ben delineata, con un proprio gioco e capace durante una partita di sostituire campioni con altri campioni, con un Cavani che ormai è entrato a pieno titolo tra i giocatori più forti del mondo. E che dire del Milan, dopo una partenza a dir poco umiliante per "la squadra più titolata al mondo" a poco più di metà campionato si ritrova ad agganciare un quarto posto insperato a pari punti con un Inter in caduta libera. I rossoneri sulle ali dell’entusiasmo dell’acquisto di Balotelli, hanno ottenuto una vittoria importantissima contro l’Udinese anche se arrivata al 93° su un rigore inesistente guadagnato dal solito El-Sharawi e segnato da SuperMario. Proprio a proposito dell’arbitraggio di questa partita, come non spendere due parole per un uomo, che per la sportività e la signorilità che lo distinguono, dovrebbe essere l’ospite fisso del programma di Sky "I Signori del Calcio". L’allenatore della squadra friulana nonostante la sconfitta bruciante ha abbassato i toni e con molta sincerità ha detto “fa un male boia perdere così, ma va bè… come sbagliano i giocatori, come sbagliamo noi allenatori, sbagliano anche gli arbitri, bisogna aiutarli…"
E’ o non è un signore? Fare dei pronostici oggi, su chi vincerà il campionato o su chi otterrà un posto in Champions League è a dir poco inverosimile… D’altronde stiamo parlando o no del campionato più bello del mondo?

Potrebbe interessarti

delmonte

Delmonte (LN): “Iren faccia bidoni più grandi per semplificare la ‘differenziata’ delle persone invalide”

“Perché Iren non fornisce alle persone con disabilità contenitori più grandi così da dilatare i …