Home / Notizie / Cronaca / Migliaia di arresti ieri in Cina nella giornata dei diritti civili
Migliaia-di-arr12774-piacenza.jpg

Migliaia di arresti ieri in Cina nella giornata dei diritti civili

60 pullman di ”postulanti” sono arrivati a Pechino dalla sola cittadina di Shenzhen; i manifestanti richiedono l’applicazione di diritti paritari

La denuncia è arrivata online da diversi gruppi che si battono per i diritti civili in Cina. Nella giornata di ieri, migliaia di “postulanti”, provenienti dalla provincia, hanno invaso le principali città della Repubblica Comunista Cinese per chiedere l’applicazione e la convalida dei loro diritti, domandare giustizia o risarcimenti alle autorita’ centrali, in riferimento soprattutto a questioni legate alla requisizione forzata delle case.
Solo da Shenzhen, secondo quanto raccontano testimoni a Radio Free ASsia, sono arrivati 50 autobus pieni di gente che gridava: ”ridateci i nostri diritti”. Secondo testimoni, gli occupanti degli autobus sono stati tutti portati a Jiujingzhuang, un centro ‘segreto’ di detenzione nei dintorni di Pechino, lo stesso dal quale centinaia di postulanti sono stati rilasciati lo scorso 6 dicembre. A Jiujingzhuang sarebbero state 5.000 le persone sottoposte a custodia: erano arrivati dalla città nordorientale di Shenyang a bordo di circa 60 pullman. Dopo il fermo, alcuni di loro sono stati rilasciati, altri portati ai campi di lavoro.

Potrebbe interessarti

braci

Bettola. Le braci gettate causano un incendio. Sul posto i vigili del fuoco

Bettola (Piacenza). Sarebbe stato il gesto di ignoti, che avrebbero gettato a lato della strada …