Home / Notizie / Cronaca / Piacenza: barista malmenato alla richiesta di spegnere le sigarette all’interno del locale

Piacenza: barista malmenato alla richiesta di spegnere le sigarette all’interno del locale

Giovane di 19 anni denunciato con 3 coetanei per aver introdotto all’interno di un cortile scolastico una pistola ad aria compressa

Brutta disavventura per il titolare di un bar in via Boselli. Il padrone dell’esercizio commerciale, un cittadino montenegrino, è stato malmenato da alcuni connazionali alla richiesta di spegnere le sigarette all’interno del locale, cercando semplicemente di applicare le normative in vigore in materia di “fumo passivo”. I quattro clienti, fuggendo, se la sono presa anche con la macchina del gestore e sono riusciti a dileguarsi prima dell’arrivo delle volanti della polizia, avvertite dalle chiamate degli abitanti della zona.
La Polizia è dovuta intervenire anche nella mattinata di venerdì in una scuola sulla strada Agazzana. Quattro ragazzi, due italiani e due albanesi, tutti appartenenti all’istituto, sono entrati all’interno del cortile della struttura educativa durante l’intervallo, ed uno di loro avrebbe estratto una pistola. Si trattava di una pistola finta ad aria compressa, di quelle in libera vendita ma che non si può portare all’esterno della propria abitazione senza un valido e giustificato motivo. Alcuni insegnanti hanno assistito alla scena e hanno chiamato subito la polizia. L’arma, sequestrata, è risultata essere di uno dei 4 ragazzi, un italiano di 19 anni che è stato multato.

Potrebbe interessarti

Gragnano Trebbiense. Nel giardino di casa sei piante di marijuana. Nei guai un 36enne

Gragnano Trebbiense (Piacenza). Dovrà rispondere dell’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti un 36enne piacentino, già …