Home / Notizie / Cronaca / Linea Tav Torino-Lione: scontri e spray urticanti sui manifestanti
Linea-Tav-Torin12719-piacenza.jpg

Linea Tav Torino-Lione: scontri e spray urticanti sui manifestanti

In serata le cariche delle forze dell’ordine francese; 30 manifestanti italiani restano per solidarietà nella cittadina sede dell’incontro

Diverse sarebbero state le cariche effettuate dalla polizia francese per disperdere i manifestanti francesi e italiani che, nella serata di ieri, esprimevano il loro “no” al patto tra Francia e Italia che nel primo pomeriggio di ieri ha definitivamente sancito l’inizio dei lavori nel 2014 per la costruzione della linea ferroviaria fra i due stati. I dodici pullman italiani, diretti a far ritorno nei nostri confini, sono stati ispezionati a fondo dai poliziotti transalpini, per controllare che non trasportassero manifestanti francesi decisi a lasciare la piazza degli scontri di nascosto, e scortati fino all’autostrada.
30 “No Tav” italiani sono rimasti per solidarietà al fianco dei “colleghi” francesi nella città ospitante il vertice. “Dopo un presidio-manifestazione dove non era successo nulla di che abbiamo conosciuto il volto della fortezza Europa e della difesa degli interessi delle grandi lobby coinvolte con la Tav”. Lo afferma in una nota Lele Rizzo, noto esponente dell’antagonismo torinese e da sempre attivista no Tav. “Siamo stati oggetto – dice Rizzo, che era presente a Lione – di un trattamento inaudito”.

Potrebbe interessarti

medici

In Francia i primi trapianti di trachea artificiale. Trachee ricostruite con tessuti aorta

Potranno tornare a respirare normalmente grazie a trachee artificiali, ricostruite con tessuti provenienti dalla loro …