Home / Notizie / Cronaca / Reggi contro Bersani: ”Il Pd ci sta sabotando come ai tempi di Ceausescu”
Reggi-contro-Be12247-piacenza.jpg

Reggi contro Bersani: ”Il Pd ci sta sabotando come ai tempi di Ceausescu”

Matteo Renzi prova a gettare acqua sul fuoco: ”Non credo ai complotti”

Duro attacco di Roberto Reggi, ex sindaco di Piacenza e braccio destro di Matteo Renzi, al segretario del Pd Pier Luigi Bersani. “Il Partito Democratico ci sta sabotando come ai tempi di Ceausescu”, ha dichiarato intervenendo su “La7” a “Piazza Pulita”. Nella rubrica di Zoro, Reggi ha spiegato che il partito sta cercando in ogni modo di biocottare la corsa del sindaco di Firenze. “Ceausescu aveva un suo metodo, abbastanza efficace, ancorché poco democratico”, ha spiegato, “organizzare le primarie con il cappello da segretario di uno dei due candidati ci sembra eccessivo”.
Pier Luigi Bersani, in effetti, è il candidato “ufficiale” del Pd alle primarie, ha chiesto ed ottenuto il sostegno delle segreterie locali (regionali e provinciali), ma si propone come garante della correttezza della competizione. Un po’ strano lo è davvero. Reggi ha ribadito il concetto in modo chiaro: “Bersani, come segretario, deve garantire la neutralità per tutti. Parteggiare per sé va bene ma non come segretario nazionale. Siccome è bravo, un fenomeno, lo dimostri”.

Potrebbe interessarti

Venerdì Piacentini 2018 - 13 luglio

Venerdì Piacentini: numeri da record nonostante il grande caldo

PIACENZA – Anche il quarto e penultimo appuntamento con i Venerdì Piacentini ha visto la …