Home / Notizie / Cronaca / Piacenza. Commissariato il Consorzio di Bonifica. Lo sostiene No Tube
Piacenza-Commi12067-piacenza.jpg

Piacenza. Commissariato il Consorzio di Bonifica. Lo sostiene No Tube

Secondo gli ambientalisti il consorzio è inadempiente nella sua missione di garantire il deflusso minimo vitale

Piacenza – "Il Consorzio di bonifica è stato commissariato". A sostenerlo è il Comitato No Tube, che in mattinata ha tenuto una conferenza stampa per rendere note alcune novità sul tema del deflusso minimo vitale del fiume Trebbia. Secondo gli ambientalisti "la delibera della cabina di regia regionale sostanzialmente sostiene che il consorzio è stato commissariato, perché inadempiente nella sua missione di garantire il deflusso minimo vitale".
Dopo due ispezioni, infatti, secondo No Tube, il consorzio ha rischiato la decadenza della concessione, così la cabina di regia ha dovuto assumere la supervisione di questa attività.
Ma non solo, visto che gli ambientalisti hanno annunciato la presentazione di un esposto alla magistratura e hanno scritto all’Unione Europea per chiedere di riaprire la procedura di infrazione e di mettere in multa lo stato italiano e la Regione Emilia Romagna.
"Vogliamo verificare la condotta di chi ha gestito queste operazioni sul Trebbia, che ha portato a quaranta giorni di secca completa e costante" ha spiegato il portavoce di No Tube, Gianmarco Rancati.
Infine, per avere tutti i chiarimenti del caso, il materiale è stato inviato alla polizia forestale, che potrà rivolgersi lei stessa alla Procura se dovesse riscontrare profili penali in questa vicenda, definita comunque da Rancati: "In ogni caso apertamente ed evidentemente fallimentare".

Puoi approfondire l’argomento consultando anche il sito amico Piacenza 24

Potrebbe interessarti

arresto

Violenza dopo la chiusura del bar. Fermato a Milano un 34enne

Piacenza. Dovrà rispondere delle accuse di violenza sessuale, sequestro di persona, rapina ed evasione un …