Home / Notizie / Cronaca / Proposte weekend: escursioni al Lago Buono e sul Monte Penna

Proposte weekend: escursioni al Lago Buono e sul Monte Penna

Sabato 4 e domenica 5 agosto con il Gruppo Guide Ambientali Escursionistiche delle Valli del Taro e del Ceno

In fuga dall’afa padana, a caccia di fresco e panorami mozzafiato a pochi passi dai confini della scomparente provincia di Piacenza. In quella che probabilmente sarà la nuova maxiprovincia che ci comprenderà, con buona pace del nostro editorialista “filo-magotto” Nicola Bellotti.
Due proposte per chi volesse curiosare in Val Ceno (che fino al 1927 era comunque compresa nella provincia di Piacenza) o rendere omaggio al celtico Dio Pen dei liguri, all’interno del Parco Regionale dell’Aveto nella zona che divide l’Emilia-Romagna dalla Liguria.

Sabato 4, con partenza da Noveglia (frazione del Comune di Bardi), l’escursione ha come titolo “IL LAGO BUONO E LA TESTATA TRA VAL NOVEGLIA E VAL TARO” – Monte Disperata, La Tagliata, La Maestà”.
Un itinerario impegnativo ma alla portata di tutti, della durata di 8 ore ma con cammino per 4 ore circa. Una salita iniziale di quasi 400 metri per portarsi su un grande altopiano che toccando diverse vette senza mai scendere sotto i 1100 metri permetterà una visuale sulla Val Taro. Con meta simbolica al LAGO BUONO, una conca glaciale alimentata da sorgenti sotterranee che si trova già nel territorio del Comune di Borgo Val di Taro. Rientro attraverso lo splendido borgo in pietra sperduto di Osacca, famoso per essere stato protagonista della prima battaglia partigiana italiana il giorno di Natale del 1943.
Guida della giornata sarà il piacentino Davide Galli, bardigiano d’adozione, contattabile per qualsiasi richiesta di informazioni o per l’iscrizione al numero 388/1059331 o via mail davide.galli@trekkingtaroceno.it
Scheda dettagliata in questa pagina.

Domenica 5 un grande classico: “TRA LEGGENDA ED ECONOMIA NELLA STORIA DEL MONTE PENNA”, con pranzo al rifugio CAI “Faggio dei Tre Comuni”.
Un itinerario-racconto dal Passo del Chiodo verso le creste del Monte Penna, passando dalla conca detta “La Nave” a incontrare la nascita della leggenda dei fiumi Taro e Ceno.
La salita verso il monte Trevine e la discesa attraverso le faggete ad alto fusto, lungo i diversi rivoli che compongono la sorgente del Taro per arrivare al Rifugio Faggio dei Tre Comuni e pranzare. Pomeriggio rientro attraverso la “Macchia del Penna”, per giungere alla Caserma vecchia e poi al punto di partenza.
Guida è il borgotarese Davide Costa, anche lui contattabile per iscrizioni e informazioni ai numeri 340.3892488 oppure 335.6272521 o anche via mail davide.costa@trekkingtaroceno.it
Scheda dettagliata in questa pagina.

Il gruppo è stato costituito allo scopo di coordinare e promuovere l’attività delle guide della montagna parmense ovest, abilitate ufficialmente dalla Regione Emilia-Romagna e appartenenti all’elenco stilato dall’Amm. Provinciale di Parma, grazie all’ammissione, alla frequenza e superamento degli esami finali di specifici corsi, con copertura assicurativa come disposizioni di Legge Regionale Emilia R.- N.4 del 1/2/2000 e succ. modifiche.

Potrebbe interessarti

Pieve di Pratolungo. Centauro cade dalla moto, soccorso in eliambulanza

Corte Brugnatella (Piacenza). Rimangono da accertare le cause dell’incidente avvenuto nel primo pomeriggio di domenica …