Home / Notizie / Cronaca / Controlli nei luoghi di villeggiatura. Il 38% degli scontrini è irregolare
Controlli-nei-l12043-piacenza.jpg

Controlli nei luoghi di villeggiatura. Il 38% degli scontrini è irregolare

I risultati dell’azione della Guardia di Finanza. Più di un soggetto su 3 ha evaso il fisco

La Guardia di Finanza ha diffuso i risultati di oltre 7 mesi di controlli a tappeto nelle località di villeggiatura. Il 38% dei controlli in materia di scontrini e ricevute fiscali è risultato irregolare. Il dato è chiaro: su oltre 20.000 controlli, più di un soggetto su tre ha evaso il fisco. Da Cortina a Capri, da Courmayeur a Milano e Roma, da Napoli a Palermo, fino alla riviera romagnola la GdF ha fotografato una situazione che tutti conosciamo molto bene.
Tutti sappiamo perfettamente che in una giornata tipo riceviamo molti meno scontrini di quanti ne dovremmo raccogliere. Ci abbiamo fatto l’abitudine e non ci rendiamo più conto che chi non batte lo scontrino sta evadendo il fisco, obbligando chi fa diligentemente il proprio dovere a pagare tasse più alte.
Nel corso delle verifiche della Guardia di Finanza, inoltre, sono stati scoperti 1.166 lavoratori in nero. 24 datori di lavoro, addirittura, erano completamente inesistenti per il fisco e dunque evasori totali.

Potrebbe interessarti

cane

Cane gettato in mare si salva. Ministro Costa: “Pene più aspre per chi maltratta animali”

“Pene più aspre per chi maltratta gli animali”: è quanto avrebbe scritto il ministro dell’Ambiente …