Home / Notizie / Cronaca / Piacenza. Sciopero della fame per 300 detenuti: ”amnistia subito”
Piacenza-Sciop12008-piacenza.jpg

Piacenza. Sciopero della fame per 300 detenuti: ”amnistia subito”

Iniziativa del Partito Radicale in favore dell’amnistia per le condizioni delle carceri

Piacenza – Quattro giorni di sciopero della fame. Anche dalle Novate si solleva la voce di protesta con l’adesione all’iniziativa nazionale indetta dal Partito Radicale in favore dell’amnistia. Trecento i detenuti che da oggi al 21 luglio rifiuteranno il cibo per le condizioni "inumane e intollerabili", fanno sapere, derivanti dal sovraffollamento cronico della struttura circondariale piacentina. A condividere l’ennesimo allarme lanciato da Marco Pannella stavolta c’è anche una lettera aperta al Presidente della Repubblica promossa dal professor Andrea Pugiotto e sottoscritta da oltre cento professori ordinari di Diritto Costituzionale, di Diritto Penale e di Procedura Penale.
La giurisprudenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha condannato più volte l’Italia per le sistematiche violazioni dell’art. 6 Cedu, sotto il profilo della durata non ragionevole dei suoi processi.
Puoi approfondire questo argomento leggendo anche Piacenza 24.

Potrebbe interessarti

lavori-in-corso

Incidente in via Cremona. Auto finisce in una buca del cantiere

Piacenza. Si è fortunatamente concluso senza gravi conseguenze il curioso incidente avvenuto nel corso della …