Home / Notizie / Cronaca / Una camminata attraverso il tempo nell’antico territorio di Gravago Landi
Una-camminata-a12007-piacenza.jpg

Una camminata attraverso il tempo nell’antico territorio di Gravago Landi

Domenica 22 luglio in escursione per sfuggire afa e ozono ma soprattutto per vedere posti sconosciuti e incantevoli

Una delle estati più calde degli ultimi anni avanza, sforamenti dell’ozono compresi. E l’Appennino rimane un’ottima soluzione per sfuggire all’afa e approfittarne per scoprire luoghi incantevoli quanto sconosciuti.
Solo poche persone sanno che nel Comune di Bardi, in alta Val Ceno, a cavallo tra le province di Parma e Piacenza (per quanto ancora definibili così con gli attuali confini?) esistono delle cascate spettacolari, che dai vari rivoli dei torrenti sorgivi scendono a valle rimbalzando su gradoni calcarei così perfettamente squadrati da sembrare artificiali. All’interno di una gola seminascosta e raggiungibile solo grazie alla conduzione di una Guida Ambientale Escursionistica esperta che, oltre ad accompagnare in sicurezza i partecipanti, è in grado di illustrare anche tutti gli aspetti naturalistici, antropici, culturali e storici dei luoghi attraversati.
In 12 chilometri di escursione infatti l’itinerario utilizza una parte dell’Antico Cammino degli Abati, l’antica via di collegamento tra i monasteri dei monaci di San Colombano da Bobbio a Pontremoli, detta anche Francigena di Montagna. All’interno di una vera e propria conca naturale chiamata Gravago Landi, formata dai monti Barigazzo, Grosso e La Tagliata.
Una “U” esposta solo a sud ai venti marini, con il microclima e la vegetazione unica che ne derivano.
Luoghi abitati da secoli: etruschi, celtici-liguri, romani, longobardi. Selciati di 1300 anni, castelli altomedievali, “battagliole” pre-romane, villaggi abbandonati, boschi di faggi, quercie e castagni secolari.

Per informazioni e prenotazioni:
cell. 388.1059331 – e-mail: trekking@diasprorosso.com
Maggiori informazioni sul sito http://trekking.diasprorosso.com
Risponde direttamente la guida, disponibile anche a fornire indicazioni per eventuali pernottamenti in zona a partire dalla sera prima.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO SABATO 21 LUGLIO, ore 17,30
Partecipazione:
– 15 € adulti;
– 5 € bambini e ragazzi fino a 18 anni, accompagnati dai genitori;
– 10 € residenti nel Comune di Bardi o tramite presentazione di buoni sconto della Coop Diaspro Rosso (1 buono = 1 persona).

Difficoltà “E” (media);
durata circa 8 ore (cammino 4 ore);
distanza 12 Km dislivello in salita 450 m.;
bambini da 8 anni, abituati al cammino (i minori di 18 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da persona garante e responsabile).

Pranzo al sacco a cura dei partecipanti.
Nella frazione di Noveglia sono presenti una trattoria-pizzeria e un bar con annesso negozio di alimentari in cui eventualmente rifornirsi prima della partenza.
La quota NON COMPRENDE il viaggio da e per Noveglia, il pranzo al sacco e tutto quanto non espressamente indicato.
L’itinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche e ambientali, oltre che per quasiasi ragione legata alla sicurezza dei partecipanti.

Equipaggiamento obbligatorio:
– calzoni lunghi leggeri ma resistenti
– scarponi da escursionismo con suola in buone condizioni
– giacca a vento e/o mantella impermeabile
– almeno 1 litro d’acqua a testa, possibilmente in borraccia termica

Consigliati: zainetto, occhiali da sole, copricapo, creme solari, una felpa in caso di vento o maltempo.

Diaspro Rosso Onlus, cooperativa sociale conosciuta per l’organizzazione eventi a sfondo storico-fantasy, ha da qualche tempo creato un settore “escursionismo e ambiente” e propone esplorazioni in sicurezza con guide del “Gruppo Guide Ambientali Escursionistiche delle Valli del Taro e del Ceno”, abilitate ufficialmente dalla Regione Emilia-Romagna e appartenenti all’elenco stilato dall’Amm. Provinciale di Parma, grazie all’ammissione, alla frequenza e superamento degli esami finali di specifici corsi, con copertura assicurativa come disposizioni di Legge Regionale.

Potrebbe interessarti

carrelli

Al supermercato 338 euro di spesa, ma cerca di uscire senza pagare

Piacenza. Dovrà rispondere dell’accusa di tentato furto aggravato il 58enne pregiudicato residente a Piacenza fermato …