Home / Notizie / Cronaca / Escursioni in Appennino appena fuori dalla provincia di Piacenza

Escursioni in Appennino appena fuori dalla provincia di Piacenza

Il versante parmense del Monte Lama, quello parmense e genovese del Monte Penna, la misteriosa città d’Umbria sul Monte Barigazzo (Varsi – PR)

Un invito a mettere il naso appena al di la’ dei confini piacentini, anche solo per scoprire come va a finire… il monte conosciuto.
La Coop Diaspro Rosso di Bardi, famosa per gli eventi storico-fantasy, prosegue con le attività da poco inaugurate dell’escursionismo e del turismo slow.
Grazie all’esperta direzione tecnica di Davide Galli, Guida Ambientale Escursionistica con abilitazione ufficiale Regione Emilia-Romagna, associato AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche).
Per promuovere e informare sulle attività specifiche è stato creato un vero e proprio sito correlato al principale: http://trekking.diasprorosso.com

Tra fine giugno e inizi luglio ci propone tre itinerari davvero interessanti.

IL VERSANTE BARDIGIANO DEL MONTE LAMA: TRA PRATI SOMMITALI, PREISTORIA E VIA DEGLI ABATI
sabato 23 giugno 2012 – escursione giornaliera (Bardi – PR)

Un percorso impegnativo a risalire il lato parmense del Gruppo del Lama, con panorami mozzafiato.
Partenza dalla Piana di Gazzo, per arrivare a incrociare e utilizzare un lungo tratto dell’antica Via degli Abati, detta anche “Francigena di montagna”. Dal Monte Coloreti al Prarbera, sui pascoli abitati dalla preistoria nelle zone dei vari ritrovamenti archeologici. Su affioramenti ferrosi, diaspri e ofioliti. Per arrivare al Colle Castellaccio e deviare verso i prati sommitali e gli strapiombi del Groppo di Gora.
Difficoltà “E” (media) – durata circa 8 ore (4 di cammino) – distanza 11,5 Km – dislivello in salita 500 m. – bambini/ragazzi da 8 anni – pranzo al sacco
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO VENERDI’ 22 GIUGNO, ore 16,30

TRA LEGGENDA E REALTÀ: LA NASCITA DEL TARO E DEL CENO.
domenica 1 luglio 2012 – escursione giornaliera con pranzo al Rifugio CAI “FAGGIO DEI TRE COMUNI” (MONTE PENNA)

In collaborazione con il CAI di Parma il settore TREKKING di Coop Diaspro Rosso garantirà, insieme alle altre guide del “GRUPPO GUIDE AMBIENTALI ESCURSIONISTICHE delle VALLI DEL TARO E DEL CENO”, la turnazione per la presenza fissa TUTTE LE DOMENICHE al rifugio CAI che si trova nei pressi di ALPE DI BEDONIA (PR), sul confine con la provincia di Genova e quella di Piacenza.
La prima escursione prevede che dal Passo del Chiodo si compia un percorso attorno alle creste del Monte Penna, passando dalla conca detta “La Nave” a incontrare la nascita della leggenda dei due fiumi.
La salita verso il monte Trevine e la discesa attraverso le faggete ad alto fusto, lungo i diversi rivoli che compongono la sorgente del Taro per arrivare al Rifugio Faggio dei Tre Comuni e pranzare.
Pomeriggio attraverso la “Macchia del Penna” fino al punto di raccolta delle sorgenti, per giungere al Passo dell’Incisa e alla Casermetta della Forestale in vista del laghetto vicino.
Difficoltà “E” (media) – durata circa 8 ore (4 di cammino) – distanza 11,5 Km – dislivello in salita 320 m. – bambini/ragazzi da 8 anni – pranzo presso il rifugio
Prenotazione obbligatoria entro sabato 30 giugno 2012, ore 17,30.
È possibile pernottare nel rifugio dalla sera prima.

LE CRESTE DEL MONTE BARIGAZZO E LA MISTERIOSA “CITTÀ D’UMBRIA”
domenica 8 luglio 2012 – escursione giornaliera sul Monte Barigazzo (Varsi – PR)

Cosa nascondono le rovine nascoste nei boschi della Città d’Umbria? Un villaggio fortificato dei Celti-Liguri? Un avamposto pre-romano degli Umbri? Un mistero da verificare di persona.
Per poi ripartire dai laghetti e stagni posti appena sotto e risalire attraverso le faggete ad alto fusto, utilizzando la “Cresta Facile” del Barigazzo per raggiungerne i maestosi prati della cima.
Un pranzo e una pausa di relax per poi aggirare da sotto il monte, utilizzare la sella verso il Monte Grosso e deviare verso il borgo posto sull’altopiano di Pianelleto.
Un passaggio nella conca sotto la “Cresta Difficile” del Barigazzo servirà a formare l’anello di chiusura dell’escursione, con un ricordo indelebile delle sensazioni di posti magici abitati da millenni.
Difficoltà “E” (media) – durata circa 8 ore (4 di cammino) – distanza 10,5 Km – dislivello in salita 300 m. – bambini/ragazzi da 8 anni – pranzo al sacco
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO VENERDI’ 7 LUGLIO, ore 16,30

Segnaliamo anche che oltre alle uscite a libera adesione vengono effettuate escursioni su richiesta da gruppi, comitive ospiti nelle strutture ricettive, associazioni, parrocchie, CRAL e dopolavoro. Con progetti basati su specifiche richieste, proposte “modellate” sulla composizione o a tema: storico, naturalistico, percorsi della memoria alla ricerca dei luoghi degli avi, ecc…
Altri accompagnamenti vengono effettuati verso mete italiane ed estere di qualsiasi tipo; con progettazione, organizzazione e conduzione.

INFORMAZIONI: trekking@diasprorosso.com – cell. 388.1059331

ATTENZIONE:
È possibile pernottare dalla sera prima nelle strutture ricettive presenti nelle zone delle escursioni: bed & breakfast, agriturismi, pensioni e alberghi. Chiedete supporto a Coop Diaspro Rosso, oppure rivolgetevi a:
• UIT del Comune di Bardi – tel. 0525.733075 – e-mail ufficioturistico@bardiservizi.com.
• Ufficio Turistico comprensoriale Bedonia-Compiano -Tornolo – tel. 0525/824765 – mail info@altavaltaro.net

Potrebbe interessarti

Musica ad alto volume nel locale, titolare dà in escandescenze: “Chiamo Barbara D’Urso”

Piacenza. Sarà processata per direttissima la titolare di un bar della zona di viale Dante, …