Home / Notizie / Cronaca / Summer Drink&Eat Festival. Intervista al barman Dario Comini

Summer Drink&Eat Festival. Intervista al barman Dario Comini

Ospite dell’evento uno dei più importanti bartender del mondo

Non è facile scrivere qualcosa di nuovo su Dario Comini, vincitore di svariati concorsi per barmen a livello italiano ed internazionale. Ospite del “Summer Drink&Eat Festival” organizzato a San Lorenzo di Castell’Arquato dalla RG Commerciale, abbiamo avuto occasione di fare una chiacchierata con lui. Comini dice di essere “Nato dietro al bancone”, in quanto proveniente da due precedenti generazioni di baristi: il nonno, infatti, esercitava il mestiere negli Stati Uniti, mentre il padre era proprietario di più di cinquanta locali nel milanese; tra questi, Dario ha scelto di rilevare, ormai 42 anni fa, il “Nottingham Forest”, situato sui Navigli.
Comini si definisce “un professionista a 360 gradi che, grazie all’aiuto di un consulente chimico, si è specializzato nella miscelazione molecolare, la versione drinking della famosa sferificazione dello chef spagnolo Ferran Adrià”. L’altamente qualificata opinione di quello che definire barman è riduttivo, ci proietta in un futuro pieno di ottimismo per quanto riguarda i professionisti italiani, che Comini definisce “i migliori al mondo, i più qualificati”. Ma non chiedetegli del suo possibile erede: “Non mi sembra giusto fare un solo nome, ce ne sono tanti, molti presenti anche qui”.

Potrebbe interessarti

Selma Blair rivela di essere affetta da sclerosi multipla. “Farò del mio meglio”

Rivelazione shock da parte di Selma Blair, l’attrice nota anche per il suo ruolo nel …