Home / Notizie / Cronaca / Siria. Il ministro Terzi: 14mila morti nel conflitto, più di 1000 sono bambini

Siria. Il ministro Terzi: 14mila morti nel conflitto, più di 1000 sono bambini

Il titolare della Farnesina: ”Senza un intervento rapido si rischia un genocidio”

Giulio Terzi, il ministro degli Esteri, in un’audizione alle commissioni Esteri di Camera e Senato ha dichiarato che in Siria il numero delle vittime del conflitto “è ormai al di sopra delle 14mila, con più di mille bambini e un’enormità di feriti. Sono cifre documentate indipendentemente, ma con grande attendibilità. In Siria -ha aggiunto il capo della Farnesina- senza un intervento rapido, si rischia un genocidio”.
Il ministro ha inoltre spiegato che: “La strategia di Damasco è chiara: intende difendere la propria sopravvivenza attraverso un’escalation, in forme sempre più dirette e brutali, del terrore contro la popolazione civile e alimentando artificialmente le conflittualità interne tra le diverse componenti della società siriana”. Terzi ha concluso affermando: “Il piano di pace di Kofi Annan per la Siria ha ottenuto finora risultati modestissimi, ma dobbiamo cercare di farlo funzionare”.

Potrebbe interessarti

Auto ribaltata nel parcheggio del cinema. Fortunatamente illeso il giovane conducente

Piacenza. Sarebbe fortunatamente illeso il 18enne rimasto coinvolto in un incidente intorno a mezzanotte e …