Home / Notizie / Torna l’ora legale. La notte del 24 marzo le lancette andranno spostate un ora avanti
Torna-lora-leg11103-piacenza.jpg

Torna l’ora legale. La notte del 24 marzo le lancette andranno spostate un ora avanti

Ecco i possibili effetti sulla salute di chi lavora

La notte tra il 24 e il 25 marzo le lancette dell’orologio andranno spostate un’ora in avanti. Torna dunque l’ora legale. Molti i vantaggi sul lungo periodo. Come il fatto di avere un’ora di luce in più, che di fatti, incide in maniera positiva sull’umore e sul benessere psicofisico sia per i grandi che per i bambini. Il problema è sul breve periodo. Nell’immediato possono presentarsi piccoli disturbi. A spiegare queste problematiche, Martin Young, dell’Università dell’Alabama, che mette in guardia sui possibili effetti negativi che questo cambiamento di orario, potrebbe avere sulla salute cardiovascolare di chi è particolarmente stressato e lavora su turni di notte.
Non è dunque un caso, che il lunedì e il martedì che seguono l’entrata in vigore dell’ora legale ci sia un aumento del 10% del rischio di attacco cardiaco (viceversa in ottobre, con il ritorno all’ora solare, si registra un calo). In che modo, dunque il cambiamento di orario (potrebbe) influisce sulla nostra salute? Lo studioso spiega che ci sono tre modi.
1) La deprivazione del sonno, può alterare il modo in cui l’organismo risponde alle infiamazioni e favorire un attacco cardiaco, questo vale soprattutto per chi lavora su turni.
2) Spostare l’orologio un’ora avanti, può compromettere la regolarità del ritmo circadiano, il ritmo che regola il ciclo di veglia e sonno, e dunque ridurre la capacità di far fronte a stress e shock di varia natura.
3) Il cambiamento di orario rischia di ridurre anche l’efficacia della risposta del sistema immunitario. Young spiega che spostare di un’ora in avanti l’orologio non fa che anticipare un’altra ora di sonno che però l’organismo non recupererà mai. Questo ha un impatto negativo su chi soffre lo stress.
Lo studioso ci offre anche alcuni suggerimenti, per prepararci all’entrata in vigore dell’ora legale e soprattutto per evitarci eventuali disturbi psicofisici.
– Il sabato e la domenica meglio svegliarsi con mezz’ora di anticipo, così che l’organismo sarà più preparato quando la sveglia suonerà il lunedì mattina.
– Fare una ricca colazione e uscire presto al mattino.
– Magari fare un pò di attività fisica (ovviamente non nel caso in cui si soffre di qualche patologia cardiovascolare).
Questi piccoli accorgimenti aiuteranno l’organismo e l’orologio biologico ad adattarsi lentamente al cambiamento e a non subire troppo lo stress del lunedì mattina, dovendosi alzare presto per andare al lavoro.

Potrebbe interessarti

NASA

Il satellite Fermi festeggia i suoi dieci anni di osservazioni nello spazio

Compie dieci anni il satellite Fermi, che nello scorso decennio ha osservato i lampi gamma …