Home / Notizie / Musica / E con il risveglio della natura arrivano anche i nuovi album dei big
E-con-il-risveg11104-piacenza.jpg

E con il risveglio della natura arrivano anche i nuovi album dei big

A partire da Cremonini e Antonacci è un fiorire di album, Afterhours, Mario Venuti, Finley e Sonohra

Eh si la primavera è proprio la stagione più bella dell’anno! Le giornate si allungano, gli alberi fioriscono e i prati si colorano. In più in primavera arrivano anche i nuovi album. Ecco una carrellata di big della musica italiana che presentano i loro nuovi album. Dopo l’uscita del nuovo album di Marco Carta, “Mi ha guardato per caso”, il 10 aprile, il primo della lista è Biagio Antonacci con l’album “Sapessi dire no”, in uscita il 17 aprile. Lo stesso giorno uscirà “Padania” degli Afterhours, con una versione speciale in edizione limitata. L’8 maggio è la volta di Mario Venuti che pubblica “L’ultimo romantico”. Stesso mese ma con date diverse Cesare Cremonini (titolo dell’album ancora inedito), i Finley con “Fuoco e fiamme” e i Sonohra (non sono ancora stati precisati i giorni).
L’uscita di “Sapessi dire no” verrà anticipata dalla vendita su iTunes di tre diversi singoli, che Antonacci ci vuole “svelare” prima della pubblicazione integrale dell’intero album: “Con infinito onore” da martedì 27 marzo, “Qui” da martedì 3 aprile e “Dimenticarti è poco” da martedì 10 aprile.
Per quanto riguarda Cesare Cremonini, i lavori per il nuovo album sono “ancora in corso”, ma ad anticiparlo ci sarà un singolo inedito in uscita il 20 aprile, il cui titolo è tenuto ancora gelosamente segreto come quello dell’album. Cremonini si era temporaneamente allontanato dalla scena musicale per dedicarsi al cinema, come protagonista dell’ultimo film di Pupi Avati. Ma non solo attore. In questi ultimi anni si è avvicinato anche al mondo delle colonne sonore componendo le musiche di “Tante belle cose”, regia di Alessandro D’Alati, e successivamente per il film di Edoardo Gabbriellini “I padroni di casa” con Gianni Morandi, Elio Germano e Valerio Mastrandrea.
Il singolo di Mario Venuti invece si intitola “Quello che ci manca”. Brano interamente composto, testo e musica, dallo stesso Venuti e segna il ritorno del cantautore siciliano a tre anni da “Recidivo” (2009) e dopo l’esperienza teatrale con il musical “Jesus Christ Superstar”. “Lo slancio indomito ad amare la vita e l’amore, il desiderio che ci muove e ci fa uscire ancora la sera – dice Venuti sul singolo – Poi, come i personaggi dell’Elisir d’Amore di Donizetti, hai l’impressione che tutto si muova per una mancanza, il motore delle cose sono le nostre emozioni negate che cercano disperatamente albergo!”.
“The Sky is yours” è invece il primo singolo dei Sonohra (i fratelli Luca e Diego Fainello) che ha anticipato l’album, in uscita a maggio. La canzone è la versione inglese in acustico del brano “Il cielo è qui”, che tratta il tema della violenza sui minori.

Potrebbe interessarti

delmonte

Delmonte (LN): “Iren faccia bidoni più grandi per semplificare la ‘differenziata’ delle persone invalide”

“Perché Iren non fornisce alle persone con disabilità contenitori più grandi così da dilatare i …