Home / Notizie / Fare business con Facebook e i social media. Un’azienda su due lo sta già facendo

Fare business con Facebook e i social media. Un’azienda su due lo sta già facendo

Bellotti: ”Si passa dal 32,5 del 2010 al 49,9 del 2011, e sono soprattutto le piccole e medie aziende a ottenere risultati”

Secondo quanto emerso della seconda edizione di “Socialmediability” (la ricerca dell’Osservatorio Iulm sull’uso dei social media da parte delle aziende italiane), il 49,9% del campione esaminato utilizza Facebook e i social media per le proprie attività di marketing e comunicazione. In pratica un’azienda su due ha investito in attività di comunicazione su Facebook, Twitter, LinkedIn, Google Plus, dirottando parte del budget una volta utilizzato sui canali tradizionali. “L’analisi evidenzia una forte crescita del fenomeno,” ha commentato Nicola Bellotti, fondatore dell’agenzia di comunicazione Blacklemon, che già da anni aiuta i propri clienti a comunicare attraverso Facebook e i social media. “Si passa dal 32,5% del 2010 al 49,9% del 2011, ma se si analizzano settori specifici come quelli legati a ristorazione e ospitalità, le cifre sono notevolmente più alte”.

Lo studio dello Iulm ha preso in esame un panel di 720 aziende italiane appartenenti a 6 diversi settori: moda, alimentare, hospitality, pubblica amministrazione, banche e arredamento. “Sono soprattutto le piccole e medie aziende ad investire su Facebook,” spiega Nicola Bellotti, “anche perché questi media consentono di raggiungere obiettivi concreti in tempi molto rapidi”. In tempi di crisi, con le aziende costrette a razionalizzare gli investimenti pubblicitari, comunicare con i social media sembra essere una soluzione vincente. Ma chi ne fa le spese? “Le aziende riducono sempre di più le stampe e la comunicazione sui quotidiani,” ha risposto Bellotti. “Negli ultimi 15 anni abbiamo rilevato una diminuzione costante della produzione di flyer, brochure e company profile, in favore di investimenti più mirati sul web. La cosa che ci viene chiesta sempre meno è la gestione di campagne pubblicitarie su quotidiani locali e nazionali. Negli ultimi due anni questo fenomeno si è intensificato notevolmente, tanto che la comunicazione su Facebook occupa ormai almeno un terzo delle risorse della nostra agenzia”.

Potrebbe interessarti

Prosciutto crudo di Parma contraffatto. Sequestrati 90 chili di merci

Sono ben 90 i chili di prosciutto sequestrati in seguito all’intervento dei carabinieri per la …