Home / Notizie / Cronaca / Morire in Italia costa quasi 6.000 euro. Le imprese funebri fatturano un miliardo all’anno

Morire in Italia costa quasi 6.000 euro. Le imprese funebri fatturano un miliardo all’anno

Quanto costa morire nel Bel Paese? Un morto in Italia costa caro. Ecco perché

Anche morire in Italia è diventato un lusso che non tutti si possono permettere. Secondo l’ADOC (l’Associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori) il prezzo medio per l’estremo addio di un caro estinto si aggira tra i 5.500 e i 6.000 euro. Le spese tra feretro, carro funebre, certificato di decesso, personale d’assistenza, annunci mortuari, corone di fiori, cerimonia in chiesa, con offerta annessa, tassa di tumulazione, lapide e concessione del loculo al cimitero sono ingenti e le imprese funebri (oltre 25 mila in Italia) fatturano quasi un miliardo di euro all’anno.
Secondo una recente ricerca della Camera di Commercio di Monza e Brianza, gli affari per le imprese di pompe funebri vanno a gonfie vele: più 1,2% rispetto al 2010, con una crescita media del 4,7%.

Potrebbe interessarti

Prosciutto crudo di Parma contraffatto. Sequestrati 90 chili di merci

Sono ben 90 i chili di prosciutto sequestrati in seguito all’intervento dei carabinieri per la …