Home / Notizie / Cronaca / Elezioni comunali. Massimo Polledri candidato sindaco. Lunedi Bossi a Piacenza
Elezioni-comuna10857-piacenza.jpg

Elezioni comunali. Massimo Polledri candidato sindaco. Lunedi Bossi a Piacenza

La Lega Nord punta ad arrivare al ballottaggio. Polledri su Dosi: ”una brava persona, un buon funzionario di Reggi, ma nulla più”

Piacenza – Il suo nome non è mai stato pronunciato, "perché – hanno spiegato – tocca a Bossi l’ultima parola". Sarà infatti il Senatur in prima persona, lunedì sera alle 20 all’auditorium Sant’Ilario insieme con l’ex ministro Roberto Castelli, a svelare il nome del candidato sindaco leghista alle prossime elezioni Comunali. Nome e volto che da giorni non sono certo un segreto. Sarà infatti Massimo Polledri il portacolori di un Carroccio che, come ha detto il segretario Pietro Pisani, "non solo punta ad arrivare al ballottaggio, ma ci arriverà di certo". "Sarà un candidato di classe – ha aggiunto Pisani – per un movimento che, da quando ha rotto l’alleanza con Berlusconi e da quando è all’opposizione del governo Monti, ha riconquistato l’attaccamento di molti elettori". "Nella Lega il percorso per la scelta del candidato è iniziato dal basso e ha coinvolto militanti, tutti desiderosi di dare una svolta a questa città – ha spiegato il segretario cittadino Paolo Mancioppi – Aspettiamo con trepidante attesa il momento in cui il sindaco sarà un leghista".
Polledri ha poi parlato del candidato del centrosinistra Paolo Dosi, che ha definito "una brava persona, un buon funzionario di Reggi, ma nulla più. Credo che Piacenza abbia bisogno di persone autonome e coraggiose". Il candidato in pectore ha poi punzecchiato il Pdl: "Noi partiamo in anticipo rispetto al Pdl, non abbiamo bisogno di giochi e giochetti" ha chiosato alludendo alle primarie attuate dal principale partito del centrodestra.

Continua su Piacenza24.eu

Potrebbe interessarti

cane

Cane gettato in mare si salva. Ministro Costa: “Pene più aspre per chi maltratta animali”

“Pene più aspre per chi maltratta gli animali”: è quanto avrebbe scritto il ministro dell’Ambiente …