Home / Notizie / Gossip / Carolina Crescentini veste i panni di una eroinomane hard
Carolina-Cresce10836-piacenza.jpg

Carolina Crescentini veste i panni di una eroinomane hard

L’attrice è la protagonista del nuovo film di Alessandro Piva: ”Henry”. Il film uscirà nelle sale il 2 marzo

E’ finalmente arrivato il momento tanto atteso dal regista Alessandro Piva, l’uscita del suo film noir “Henry”. Il film ci mostra un affresco della Roma violenta, tra spacciatori, prostitute e poliziotti corrotti. Il 2 marzo, domani, uscirà nelle sale “Henry”, in cui troveremo la sexy Carolina Crescentini nei panni dell’eroinomane Nina, che ci regala scene al limite dell’hard con il fidanzato tossico (Michele Riondino). La pellicola è tratta dal romanzo di Giovanni Mastrangelo. Nel cast anche Claudio Gioè, Alfonso Santagata e Paolo Sassanelli.
La trama consiste nella guerra senza esclusione di colpi tra una banda di meridionali e i nuovi arrivati africani, che cercano di conquistare il mercato – chiamato in gergo ‘Henry’ – della droga cittadina, il tutto innescato dalla morte di uno spacciatore, Spillo (Max Mazzotta).
Nella faida verranno coinvolti, fra gli altri, il tossicomane Gianni (Riondino), la sua ragazza Nina, eroinomane insegnante di aerobica (Crescentini), e due polizziotti, Silvestri (Gioè) e Bellucci (Sassanelli) tanto legati quanto lontani per scelte e destini.
“Sono impressionato dai fatti di cronaca recenti – ammette il regista – a volte è questione di coincidenze: l’arma del delitto nel nostro film, una miniatura del Colosseo, è stata decisa prima che un Duomo colpisse l’ex premier”.
Gli attori a paga sindacale, per la mancanza di fondi. Il film ha riscontrato molte difficoltà sul suo percorso, tanto che Piva ha scelto di esserne anche il produttore pur di girarlo: “Mi interessa raccontare dei pezzi di realtà che spesso non incontrano l’interesse del mercato. Nel momento in cui il cinema è diventato un costosissimo hobby bisogna farselo da soli, anche se è dura dopo i trent’anni”. L’uscita della pellicola è stata rimandata per due anni, adesso finalmente arriva sul maxi schermo.

Potrebbe interessarti

delmonte

Delmonte (LN): “Iren faccia bidoni più grandi per semplificare la ‘differenziata’ delle persone invalide”

“Perché Iren non fornisce alle persone con disabilità contenitori più grandi così da dilatare i …