Home / Notizie / Apple sotto accusa. Operai avvelenati, esplosioni e lavoro minorile

Apple sotto accusa. Operai avvelenati, esplosioni e lavoro minorile

Un’inchiesta del ”New York Times” cerca di fare luce sui costi umani della produzione di iPad e iPhone

Mentre si susseguono i rumors sulle caratteristiche techiche dei futuri iPad 3 e iPhone 5, Apple è stata messa sotto accusa dal prestigioso quotidiano “New York Times” che ha pubblicato un’inchiesta sui costi umani che deve sostenere l’azienda Foxconn, a cui è affidata la produzione dell’iPad. Stando a quanto è stato scritto dai giornalisti americani, negli stabilimenti in cui si produce il gioiello della Mela si sono verificate decine di esplosioni, diversi casi di avvelenamento (a causa delle sostanze chimiche utilizzate per lucidare gli schermi) e sembra che gli operai non siano in condizione di lavorare in sicurezza. A peggiorare l’immagine di Apple sono stati trovati 91 minorenni nelle catene produttive di Foxconn.
La società di Cupertino ha ricevuto vari richiami ufficiali e si è impegnata ad attivarsi per limitare il fenomeno. Il “New York Times” spiega però che la situazione non è migliorata.

Potrebbe interessarti

Finti vigili. “Qui per verificare la presenza di amianto.” Messi in fuga da un anziano

Piacenza. È fallito il tentativo di raggiro ai danni di un anziano, nel pomeriggio di …