Home / Notizie / Cronaca / Morto il tiranno Kim Jong-il. Lutto nazionale in Corea del Nord
Morto-il-tirann10311-piacenza.jpg

Morto il tiranno Kim Jong-il. Lutto nazionale in Corea del Nord

Romney: ”Era un tiranno senza scrupoli che viveva nel lusso mentre il popolo faceva la fame”

Regimi totalitari a parte, la reazione del mondo alla notizia della morte di Kim Jong-il è stata unanime. Per la Corea del Nord è un’occasione irripetibile per cambiare. “Kim Jong-Il era un tiranno senza scrupoli che viveva nel lusso mentre il popolo nordcoreano faceva la fame”, ha dichiarato Mitt Romney negli USA. La pensa come lui Jon Huntsman, ex ambasciatore a Pechino, che lo ha definito “un tiranno senza coscienza”. “La Corea del Nord scelga di seguire un cammino di pace, di rispettare i diritti umani e migliorare le relazioni con i Paesi vicini”, ha dichiarato ai media Hillary Clinton. Rick Perry punta tutto sulla Cina: “Dobbiamo spingere Pechino a lavorare per una transizione pacifica da una dittatura grama a una Corea libera”.
Intanto il figlio e successore del tiranno nordcoreano ha preso il mano il timone del paese, con l’esercito e il partito al suo fianco, proclamando 12 giorni di lutto nazionale.

Potrebbe interessarti

calcio

Malore in campo durante la partita. Giocatore rianimato dai soccorsi del 118 di Bobbio

Malore in campo nel bel mezzo della partita di Terza Categoria tra il Bobbio 2012 …