Home / Notizie / Calcioscommesse. Doni prova a fuggire ma la Polizia lo arresta
Calcioscommesse10307-piacenza.jpg

Calcioscommesse. Doni prova a fuggire ma la Polizia lo arresta

Dopo aver aperto la porta agli agenti avrebbe tentato di raggiungere l’auto in garage

Nuovo aggiornamento sull’arresto di Cristiano Doni nell’ambito della vicenda legata alle partite truccate. Il giocatore dell’Atalanta, secondo quanto riportato dal sito Ansa.it, avrebbe tentato la fuga all’alba quando i poliziotti sono andati a casa sua ad arrestarlo. “Doni,” riporta il sito, “dopo aver aperto la porta agli agenti avrebbe tentato di raggiungere il garage ma è stato bloccato. Per lui e gli altri giocatori arrestati il Gip di Cremona Guido Salvini ha disposto il divieto di colloquio con i legali per cinque giorni”.
Il calciatore “è già stato sospeso per tre anni dalla giustizia sportiva dopo che la prima fase dell’indagine della procura di Cremona, a giugno scorso, aveva portato alla luce un suo coinvolgimento. Secondo l’accusa Doni deve andare in carcere perché, assieme a Antonio Benfenati (gestore di uno stabilimento di Cervia) e all’ex preparatore atletico del Ravenna, Nicola Santoni, sarebbe coinvolto nella combine di alcune partite del campionato scorso dell’Atalanta”.

Potrebbe interessarti

Gigi Buffon e la Coppa del Mondo 2006

Gigi Buffon: “Non ho paura del ritiro, sono curioso della vita”

Gli avversari nel girone di Champions League, i blaugrana Jordi Alba – “Voglio la sua …