Home / Notizie / Cronaca / Sushi su corpi nudi. L’aperitivo al Mirò continua

Sushi su corpi nudi. L’aperitivo al Mirò continua

Il Nyotaimori a Piacenza. Nonostante le polemiche, vince la voglia di libertà

“Piacenza è una necropoli a cielo aperto”. Così, anni orsono, la definì uno dei più arguti blogger che hanno scritto su queste pagine elettroniche. Sicuramente viviamo in una città in cui le poche iniziative legate all’intrattenimento trovano ostacoli ogni volta più alti. Basti pensare al “Mercato Europeo”, che piace tantissimo, ma che un piccolo gruppo di persone preferirebbe non venisse più fatto sul Facsal (meglio ancora “fuori dalle balle”, in un altra città). Basti pensare ai “Venerdì Piacentini”, il cui programma musicale ha richiamato una media di 40.000 persone anche dalle province limitrofe, che con il loro “fare festa” hanno disturbato il sonno di alcuni residenti del centro storico e, guarda caso, di alcune delle persone che si oppongono al Mercato Europeo.

Il gruppo dei “signor no”, che evidentemente sogna di vivere in una città popolata solo da zombie, si arricchisce di un nuovo membro che, in preda al turbamento, ha presentato un esposto per bruciare sul rogo i gestori del “Mirò”, colpevoli di avere scandalizzato la città con il loro aperitivo servito sul corpo semi nudo di alcune performer. Nell’era di YouPorn, quando scene di sesso e ammiccamenti pseudopornografici si alternano in tv e sui manifesti pubblicitari, la polemica sul Nyotaimori targato Piacenza fa davvero ridere. Ci auguriamo che serva almeno a fare pubblicità al locale e alla sua divertente iniziativa. Noi sicuramente ci andremo.

Sul sito NakedSushi leggiamo: “La leggenda dice che in Giappone, al tempo dello shogun imperiale della famiglia Tokugawa, e siamo agli inizi del XVII secolo, nella era felice e dorata denominata Edo, le donne più belle del Sol Levante venivano selezionate per la pratica del Nyotaimori (presentazione del corpo femminile o, anche, ornamento del corpo femminile). Una pratica dolcemente accattivante che consisteva, per i dignitari di corte, nel delibare i piatti tipici del paese, sashimi e sushi, sul corpo nudo di una donna. Le fragranze di quei cibi venivano così esaltate dal leggero riscaldarsi delle pietanze al calore di quei corpi”.

Potrebbe interessarti

Tragico incidente in A21. Non ce l’ha fatta la bimba di 8 anni rimasta coinvolta

Purtroppo non ce l’ha fatta la piccola di 8 anni rimasta coinvolta nel tremendo incidente …