Home / Notizie / Cronaca / Scatti di Università. Le foto premiate a Parma

Scatti di Università. Le foto premiate a Parma

Le dodici fotografie vincitrici pubblicate sul Calendario ufficiale dell’Università

Si è concluso con la selezione delle migliori fotografie il concorso “Scatti di Università”, promosso dall’Ateneo e giunto ormai alla sua terza edizione. A partire dal mese di novembre 2011, le dodici fotografie vincitrici faranno da copertina ai mesi del Calendario Accademico ufficiale dell’Università degli Studi di Parma per il prossimo anno accademico; oltre a queste, altre dodici saranno inserite nelle pagine finali del calendario. Tutte le foto saranno inoltre inserite, a rotazione, nella testata del sito web di Ateneo www.unipr.it. Oltre 160 scatti, un numero molto superiore a quello delle passate edizioni, sono arrivati alla commissione giudicatrice, a dimostrazione del forte interesse dimostrato verso questa iniziativa da un numero sempre crescente di studenti.

I partecipanti hanno saputo cogliere luoghi, simboli e attimi di vita universitaria attraverso un linguaggio puramente creativo che ha reso difficile, anche per quest’anno, la scelta dei vincitori. Di seguito le dodici fotografie, con la loro collocazione in calendario e a fianco il nome dell’autore:

– Novembre 2011 – Alessandro Cucci
– Dicembre 2011- Susanna Rizzi
– Gennaio 2012 – Hassan Harbi
– Febbraio 2012 – Adriano Arganini
– Marzo 2012 – Emanuele Mont Y Girbes
– Aprile 2012 – Danila Giuffredi
– Maggio 2012 – Cristian Ditta
– Giugno 2012 – Cristian Ditta
– Luglio 2012 – Liliana Paladini
– Agosto 2012 – Roberta Paola Cacciatore
– Settembre 2012 – Valentina Manzini
– Ottobre 2012 – Nadira Calevro

Il Calendario Accademico sarà distribuito agli studenti vincitori, al personale dell’Ateneo e a tutte le autorità cittadine con l’inizio del nuovo anno accademico, ovvero a partire dai primi giorni di novembre.

Potrebbe interessarti

Prosciutto crudo di Parma contraffatto. Sequestrati 90 chili di merci

Sono ben 90 i chili di prosciutto sequestrati in seguito all’intervento dei carabinieri per la …