Home / Notizie / Cronaca / I locali di Milano sotto accusa per una truffa da 30 milioni di euro
I-locali-di-Mil9287-piacenza.jpg

I locali di Milano sotto accusa per una truffa da 30 milioni di euro

Sotto sequestro i locali più alla moda come Karma, Luminal, Shocking, Café Solaire, La Capanna dello Zio Tom, Ricci Light, Ran, Souvenir

Alcuni tra i più noti lounge bar, ristoranti e discoteche di Milano sono finiti nel mirino di un’indagine per una truffa colossale ai danni di banche ed Erario. Tra i locali coinvolti, per i quali il gip Luigi Gargiulo ha nominato un amministratore e ha posto sotto sequestro le quote senza interromperne le attività, ci sarebbe il Karma, il Luminal, lo Shocking, il Cafè Solaire, La Capanna delle zio Tom, ma anche il Ricci Light, e i ristoranti Ran e Souvenir.

I reati contestati, che hanno portato agli arresti 23 persone tra manager d’azienda, funzionari di banca e gestori di locali, sarebbero di truffa alle banche, frode fiscale, riciclaggio e bancarotta fraudolenta.

Scrive il quotidiano La Repubblica: “L’organizzazione ha messo a segno dal 2007 varie truffe ai danni di Unicredit, Banca popolare di Lodi, Banca popolare di Bergamo, per un bottino complessivo di oltre trenta milioni di euro. Gli arrestati, attraverso l’emissione di fatture false e la creazione di società cartiere, sono riusciti a farsi finanziare dalle banche presentando assegni che poi risultavano scoperti. I capitali sono stati impiegati in frodi carosello, operazioni che hanno portato al fallimento di società fittizie che non hanno mai versato l’Iva dovuta. Soldi poi riciclati in investimenti in immobili di lusso, discoteche, bar e ristoranti, Bentley e Porsche”.

Potrebbe interessarti

calcio

Malore in campo durante la partita. Giocatore rianimato dai soccorsi del 118 di Bobbio

Malore in campo nel bel mezzo della partita di Terza Categoria tra il Bobbio 2012 …