Home / Notizie / Cronaca / Provincia. 250.000 euro per le scuole dell’infanzia
Provincia-2509231-piacenza.jpg

Provincia. 250.000 euro per le scuole dell’infanzia

Andrea Paparo: ”i progetti promuovono la formazione integrale della personalità dei bimbi da 3 a 6 anni, attraverso il gioco, l’esplorazione e la ricerca, la vita di relazione e l’amicizia”

La giunta provinciale ha approvato ieri, in applicazione alla normativa regionale, il "Piano di riparto delle risorse destinate agli interventi di qualificazione e miglioramento per le scuole dell’infanzia del sistema nazionale di istruzione per l’anno finanziario 2010". I fondi complessivi ammontano a circa 254mila euro.
58.817 euro serviranno per 12 progetti (per altrettante aggregazioni di scuole), da realizzare il prossimo anno scolastico, destinati alla qualificazione della proposta educativa. Qualche esempio: interventi specifici per l’integrazione di bambini con deficit, laboratori creativi per promuovere l’educazione ambientale, attività di promozione all’educazione interculturale e altri progetti di settore che coinvolgeranno un totale di 5.414 bambini. Altri 173.269 euro sono stati riservati a due progetti promossi dalle scuole dell’infanzia paritarie private. I fondi sono finalizzati al miglioramento del contesto e della proposta educativa, come ad esempio l’adozione di orari più flessibili, la compresenza del personale nei turni, il coinvolgimento dei genitori nelle proposte. Ne beneficeranno 90 sezioni di scuole per l’infanzia di tutta la provincia.
Sono stati infine stanziati 22.018 euro a sostegno dei soggetti gestori facenti parte del sistema nazionale di istruzione affinché possano dotarsi in forma associata di coordinatori pedagogici , professionalità, queste, che favoriscono e facilitano la continuità educativa della fascia d’età 0 – 6 anni.
L’assessore provinciale Andrea Paparo sottolinea "l’impegno delle scuole a progettare esperienze educative di significato che facilitano la comprensione e l’integrazione dei bimbi tra loro e con l’esterno, favorendo lo sviluppo delle loro potenzialità, tenendo conto degli interessi, dei bisogni, delle esperienze e capacità già maturate". "I progetti finanziati – precisa Paparo – concorrono a promuovere la formazione integrale della personalità dei bimbi da 3 a 6 anni, attraverso il gioco, l’esplorazione e la ricerca, la vita di relazione e l’amicizia".

Potrebbe interessarti

arresto

Castel San Giovanni. Furto in un magazzino. Arrestati due giovani marocchini

Castel San Giovanni (Piacenza). Furto in un magazzino del polo logistico di Castel San Giovanni. …