Home / Notizie / Cronaca / LifeGate celebra la Giornata della Memoria 2011
LifeGate-celebr8446-piacenza.jpg

LifeGate celebra la Giornata della Memoria 2011

Una giornata speciale su LifeGate Radio e LifeGate.it tra musica, interviste, articoli e riflessioni

Merone, giovedì 27 gennaio- Il potere delle parole e del suono per non dimenticare, per perpetuare la catena della memoria con la storia. Perché errori e orrori non si ripetano, mai più. In occasione della Giornata della Memoria il 27 gennaio, LifeGate compie una scelta differente, con un’informazione orientata non alla compassione o alla pietà, bensì costruttiva e rivolta al futuro. Una giornata interamente dedicata al ricordo, con interviste, articoli di approfondimento e tanta musica.

Si parte sulle onde di LifeGate Radio, che proporrà interviste esclusive ad autorevoli referenti tra cui Ferruccio De Bortoli, in veste di presidente della Fondazione Memoriale della Shoah, Pierluigi Battista, autore per Rizzoli del libro "Lettera a un amico antisionista" e Liliana Picciotto, storica e responsabile di ricerca presso il Centro di documentazione ebraica contemporanea.

Alle ore 20.00 on-air la nuova trasmissione "Menù Classico" che riproporrà le stesse note che, settant’anni fa hanno squarciato – brevemente – il velo dell’ignominia. Musicisti italiani e stranieri, ebrei, che sono riusciti a rappresentare le loro opere nell’Italia fascista, in spregio alle leggi razziali. E che oggi LifeGate Radio ripropone trasportando l’ascoltatore per un attimo in quel periodo oscuro.

Anche il portale LifeGate.it dedicherà ampio spazio al tema, riproponendo lo streaming online delle interviste esclusive e numerosi articoli di approfondimento, tra cui il contributo della ecopsisologa Marcella Danon, sul "Perché ricordare?", il dizionario della memoria "Da Shoah a Shalom" ed una rassegna sui principali eventi celebrativi previsti in Italia.

Potrebbe interessarti

tribunale

Assolto in secondo grado dall’accusa di violenza. Dovrà pagare il risarcimento alla vittima

Piacenza. Dovrà pagare il risarcimento stabilito dalla condanna di primo grado nonostante l’assoluzione in appello: …