Home / Notizie / Cronaca / Ricerca. Accordo tra regione Lombardia e ministero università
Ricerca-Accord8406-piacenza.jpg

Ricerca. Accordo tra regione Lombardia e ministero università

Pollastri (Pdl): Risoluzione affinchè l’Emilia Romagna stipuli accordo analogo

"Tra la Regione Lombardia e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca è stato sottoscritto un accordo di programma che prevede l’esenzione dal pagamento delle tasse regionali e statali a favore delle imprese lombarde che assumeranno ricercatori.

L’accordo contempla lo stanziamento di 120 milioni di euro, di cui il 50% circa a fondo perduto – 61 milioni erogati dalla Regione Lombardia e 59 milioni dal Ministero – in tre anni (2010-2013) per sviluppare in quella regione iniziative di ricerca industriale, di sviluppo pre competitivo, di alta formazione e di valorizzazione dei risultati della ricerca in settori considerati strategici per l’economia lombarda come agroalimentare, aerospazio, edilizia sostenibile,energia e fonti rinnovabili e per potenziare l’attività dei distretti tecnologici operativi nelle biotecnologie, tecnologie dell’informazione e della comunicazione (Ict) e nuovi materiali.

In virtù dell’accordo, 13 milioni di euro dello stanziamento complessivo saranno destinanti al potenziamento del capitale umano nell’ambito della ricerca e a progetti di ricerca applicata realizzati da università e imprese e già entro pochi mesi saranno pubblicati i bandi e i regolamenti che definiranno termini e modalità per l’accesso ai fondi, poiché l’accordo prevede l’importante coinvolgimento di altri soggetti pubblici, privati, misti e senza fine di lucro.

Questo accordo costituisce il primo atto dell’applicazione della riforma dell’università promossa dal Ministro Gelmini e da poco approvata, fra i cui principi c’è l’impegno a coniugare la ricerca scientifica con l’innovazione e la competitività del sistema produttivo, ed è la risposta concreta più esaustiva alle accuse di chi paventava la precarizzazione dei ricercatori, che, grazie alla defiscalizzazione delle risorse destinate alla ricerca scientifica, trovano nuove reali opportunità di lavoro. Il Gruppo regionale del PDL, pertanto, ha presentato una Risoluzione affinché il Presidente Errani, la sua Giunta e la maggioranza di centro-sinistra che lo sostiene scendano dai tetti della protesta anti Gelmini e si attivino prontamente con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca per sottoscrivere un accordo analogo anche con la Regione Emilia-Romagna.

Ciò in considerazione del fatto che la ricerca è un elemento fondamentale per favorire la competitività delle nostre imprese e un accordo come quello richiamato sarebbe un aiuto di rilevante importanza per il nostro sistema industriale sia per agganciare stabilmente la ripresa economica sia per garantire la nascita di nuovi brevetti e di nuovi prodotti". E’ quanto ha affermato Andrea Pollastri, che ha sottoscritto una risoluzione del Gruppo Assembleare PDL della Regione Emilia-Romagna.

Potrebbe interessarti

arresto

Castel San Giovanni. Furto in un magazzino. Arrestati due giovani marocchini

Castel San Giovanni (Piacenza). Furto in un magazzino del polo logistico di Castel San Giovanni. …