Home / Notizie / Cronaca / Yamaha Motor Racing rispetta l’ambiente con i prodotti Airbank
Yamaha-Motor-Ra7422-piacenza.jpg

Yamaha Motor Racing rispetta l’ambiente con i prodotti Airbank

Dal 3 Settembre 2010, Yamaha Motor Racing è il primo team nella storia del Motomondiale ad aver ottenuto la certificazione ambientale ISO 14001

Il Team Fiat Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi è la scuderia più green del Motomondiale. Dal 3 Settembre 2010, infatti, Yamaha Motor Racing è ufficialmente la prima società nella storia del Motomondiale ad aver ricevuto la certificazione ambientale ISO 14001.
L’importante riconoscimento è stato ottenuto grazie alla consulenza e ai prodotti di Airbank, azienda leader in Italia nel settore dell’antinquinamento e della sicurezza industriale.

Yamaha Motor Racing, da sempre sensibile al rispetto per l’Ambiente, diminuirà il suo impatto ambientale grazie a numerosi prodotti targati Airbank e ai nuovi processi di smaltimento e raccolta di rifiuti e materiali inquinanti.
Tra i prodotti decisivi per l’aumento degli standard di protezione delle persone e dell’Ambiente, ci sono i kit di pronto intervento per gli sversamenti accidentali nell’area dei box, le vasche di contenimento per il trasporto di serbatoi e contenitori di materiali infiammabili e pericolosi, nonché un container per lo stoccaggio di materiali pericolosi studiato ad hoc sulla base delle esigenze del team.

Grazie a speciali fogli assorbenti – già utilizzati da Airbank per salvare il fiume Lambro dalla fuoriuscita di petrolio dello scorso Febbraio – e a tappeti copritombino, benzine e materiali inquinanti non saranno più dispersi nelle aree di gara e non rischieranno di finire nelle fognature, mentre l’area hospitality sarà decisamente più green grazie a speciali bidoni per la raccolta differenziata dei rifiuti e a contenitori per lo stoccaggio temporaneo di reflui ed olii esausti.
I sistemi di contenimento garantiranno il sicuro trasporto di fusti e cisterne con al loro interno olii, benzine, spray e prodotti chimici, i contenitori di rifiuti speciali garantiranno un posto sicuro a pile e batterie esauste, e apposite pompe rotative permetteranno di estrarre in modo sicuro i carburanti dai fusti.
Tali fusti saranno poi stoccati in speciali container ideati appositamente da Airbank secondo le necessità del Fiat Yamaha Team, per salvaguardare la salute dei meccanici e degli addetti della scuderia.

La partnership tra Airbank e Yamaha Motor Racing non si esaurirà con la consegna della certificazione ISO 14001, ma continuerà sia in termini di manutenzione che di innovazione e progresso, con la possibilità di essere presto estesa a tutto il network Yamaha.

Potrebbe interessarti

energia

Maltempo. 158 utenze ancora senza luce dopo quattro giorni

Piacenza. Sarebbero 158 le utenze tuttora in media tensione, dopo quattro giorni senza energia elettrica …