Home / Notizie / VisLab. Dall’Italia alla Cina: Un viaggio unico su veicoli elettrici
VisLab-tecnolog7091-piacenza.jpg

VisLab. Dall’Italia alla Cina: Un viaggio unico su veicoli elettrici

Veicoli dotati di tecnologia VisLab per la guida automatica, percorreranno per la prima volta nella storia un percorso di 13.000 km con visione artificiale

Lunedì 26 luglio, alle ore 10.30, nel parcheggio del Campus Universitario antistante gli impianti sportivi del CUS Parma (davanti al Podere "La Grande"), avrà inizio il viaggio con destinazione Shanghai (13.000 Km) dei veicoli elettrici che, grazie ad un sistema di visione artificiale, sono in grado di garantire la guida senza pilota.
Fautore dell’ideazione di tali veicoli, il Prof. Alberto Broggi del Dipartimento di Ingegneria dell’informazione e Direttore del Laboratorio di Visione Artificiale (VisLab) dell’Ateneo di Parma.

La partenza avverrà dopo il taglio del nastro effettuato dal Magnifico Rettore, Gino Ferretti insieme al coordinatore di Overland, Beppe Tenti e del prof. Broggi.

Il corteo che svolgerà tale impresa sarà composto da quattro Piaggio Porter Electric Power, quattro camper, due camion e sarà condotto da personale docente del gruppo di lavoro del Prof. Broggi e da piloti di Overland.

Le immagini provenienti dal veicolo saranno disponibili in tempo reale via satellite sul sito www.IntercontinentalChallenge.eu che permetterà al mondo intero di seguire in diretta lo storico evento. Sarà possibile dunque scoprire ulteriori dettagli sul viaggio, conoscere i problemi incontrati e seguire in tempo reale il viaggio; è presente anche un blog tramite il quale interagire con i ricercatori e seguire le fasi del percorso.

L’impresa è già stata presentata nei giorni scorsi in diversi città italiane tra cui Milano e Roma alla presenza delle massime autorità cittadine. Ieri 22 luglio il team del Prof. Broggi era presente per il taglio del nastro (per la presentazione di tale iniziativa) nel Piazzale della Farnesina, alla presenza del Ministro degli Esteri, Franco Frattini.

Questo viaggio di 13.000 km sarà la piattaforma per un test esaustivo ed estremo delle tecnologie sviluppate dal VisLab negli ultimi anni.

Dopo due decenni di attività di ricerca sui veicoli intelligenti, il VisLab presenta una nuova pietra miliare a livello mondiale della robotica applicata ai veicoli. Veicoli totalmente automatici guideranno dall’Italia a Shanghai (Cina) senza alcun intervento umano lungo un viaggio unico di 13.000 km per 3 mesi. Non solo i veicoli non hanno guidatore ma sono anche elettrici e il pilota elettronico è totalmente alimentato attraverso celle solari rendendo il viaggio un evento unico nella storia; merci caricate in Italia verranno portate a Shanghai lungo un tragitto intercontinentale senza intervento umano e senza usare carburanti fossili, per la prima volta nella storia.

L’Esposizione Universale (World Expo) si tiene quest’anno a Shanghai (Cina) ed è il terzo evento mondiale dopo i mondiali di calcio FIFA e i giochi olimpici. Si stima che 70 milioni di visitatori da tutto il mondo visiteranno l’Expo. Quest’ anno il tema dell’Expo è "better city, better life"; le tematiche relative alla mobilità sostenibile sono quindi un tema importante per l’Expo che mostrerà le innovazioni sviluppate a livello internazionale. Il progetto è parzialmente finanziato da European Research Council (ERC), per provare tecnologie innovative per il veicolo del futuro.

"L’obbiettivo è di mettere alla prova le tecnologie sviluppate dal VisLab negli ultimi 15 anni; un test estremo durante un lungo periodo di tempo e lungo un percorso molto diversificato e` un modo per determinare le prestazioni delle tecnologie che un giorno saranno sui nostri veicoli" racconta Alberto Broggi. Questo tipo di tecnologia è inoltre sfruttabile anche nei centri urbani per la consegna delle merci, raccolta rifiuti e per la mobilità sostenibile dell’ultimo miglio. "Questo test estensivo ed emozionante ci permettera` di scoprire e capire le debolezze dei nostri sistemi e ci aiutera` a prepararne versioni piu` robuste per il futuro".

Potrebbe interessarti

mascherina

È in via Giordani l’area peggiore della Regione. Per Piacenza undicesimo giorno di sforamento Pm10

Piacenza. Continua a far registrare valori di Pm10 al di sopra della norma l’aria della …