Home / Notizie / Cronaca / Commercio in centro storico, Mancioppi e Cattaneo replicano a Reggi
Commercio-in-ce6887-piacenza.jpg

Commercio in centro storico, Mancioppi e Cattaneo replicano a Reggi

Il segretario cittadino e il responsabile di settore della lega: ”solo con i venerdì piacentini non si può pensare di colmare anni di inadempienze”

«In quasi otto anni di amministrazione Reggi è mancata una politica di valorizzazione del centro storico, non è mai stato attuato un piano parcheggi, non si è pensato nemmeno ad aree per la sosta per compensare la momentanea inagibilità della Cavallerizza. Risultato: sempre meno gente nel cuore della città, carenza di clienti per i commercianti e affari in caduta libera. Se i negozi oggi sono chiusi il sindaco dovrebbe farsi un’esame di coscienza. Riguardo alle accuse rivolte ai nostri commercianti, se Reggi è maestro di "imprenditoria" ci spieghi perché quel locale che ha sotto la sua poltrona e che un tempo si chiamava Balzer oggi è sfitto e da mesi ha i battenti serrati».

Così il segretario cittadino della Lega Nord Paolo Mancioppi e il responsabile commercio del movimento, Gianluca Cattaneo replicano al primo cittadino Roberto Reggi che ieri, dalla sala consiliare della Camera di Commercio, ha parlato di «mancanza di senso imprenditoriale di alcuni commercianti del centro».

«Negozi sfitti – incalzano i due esponenti del Carroccio -, impoverimento generalizzato del settore, pochi parcheggi: sono solo alcuni dei motivi del vasto e diffuso malcontento che serpeggia da quasi otto anni tra gli esercenti, esattamente da quando Reggi guida l’Esecutivo di palazzo Mercanti. Sono le logiche conseguenze di un vortice infernale innescato dall’amministrazione fin dal primo mandato: meno incentivi per raggiungere il centro, meno persone nelle vie dei negozi, clienti sempre più rari, saracinesche abbassate. Solo con i venerdì piacentini non si può pensare di colmare anni di inadempienze

Potrebbe interessarti

inquinamento

Pm10 sopra i limiti per il decimo giorno consecutivo. Scattano i provvedimenti di secondo livello

Piacenza. A causa del decimo sforamento consecutivo dei valori di Pm10 sul territorio Piacentino, scatteranno …