Home / Notizie / Cronaca / Sesso selvaggio con urla. I vicini chiamano i Carabinieri
Sesso-selvaggio4927-piacenza.jpg

Sesso selvaggio con urla. I vicini chiamano i Carabinieri

Troppo entusiasmo nel menage tra due nigeriani causa l’indignazione dei vicini

Quando i Carabinieri si sono fatti aprire la porta si sono trovati di fronte ad uno spettacolo raccapricciante. Erano stati chiamati da alcuni condomini disturbati dalle grida e dal baccano prodotto da due nigeriani che stavano consumando un rapporto troppo focoso.

Lui, regolare di 23 anni residente nel Lodigiano, ha aperto la porta in mutande, mentre lei (20enne) era alle sue spalle completamente nuda e ubriaca fradicia. L’ambiente era sporco, pieno di bottiglie vuote, vomito, rifiuti e deiezioni umane.

La donna ha iniziato ad insultare i militari e a far loro proposte a sfondo sessuale. Tradotta in caserma, è stata denunciata per mancata esibizione di documenti, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, e per non aver ottemperato a un precedente decreto di espulsione dal nostro Paese.

Potrebbe interessarti

marijuana

Hashish negli slip. Arrestata 40enne, sequestrati 250 grammi di sostanza

Piacenza. Dovrà comparire di fronte al giudice per il processo per direttissima una 41enne italiana …