Home / Notizie / Cronaca / Concerto PFM. Le carenze strutturali del Daturi hanno contribuito al caos
Concerto-PFM.-L4547-piacenza.jpg

Concerto PFM. Le carenze strutturali del Daturi hanno contribuito al caos

Primiceri risponde alle dichiarazioni di Dosi in tv: "il Daturi non era in condizioni di agibilita’. Per noi lavoravano 25 persone"

L’assessore alla cultura del Comune di Piacenza Dosi, in un’intervista televisiva, per sottolineare come l’organizzazione del concerto della PFM non fosse perfetta ha affermato che ben quattro uffici comunali sono stati impegnati per colmare carenze organizzative della Voilier2000.

Ma Salvatore Primiceri non ci sta a subire in silenzio le accuse del Comune e ribatte: "Questa affermazione è totalmente falsa in quanto gli uffici si sono adoperati, come era giusto che fosse, per consegnare a Voilier2000 l’area in condizioni di agibilità. Il lavoro è stato rivolto quindi al superamento di carenze strutturali dell’area stessa e non certo organizzative, per consentire l’approvazione della Commissione di Vigilanza. La Commissione è stata chiamata a ridosso della data solo e unicamente perché fino a due giorni prima dell’evento nessuno in Comune sapeva quale fosse l’ufficio competente per il Daturi".

"Voilier2000," ha spiegato Primiceri, "ha messo a disposizione 25 uomini pagati per velocizzare i lavoro di messa in regola dell’area secondo le prescrizioni della Commissione. Non solo, quasi tutti i servizi minimi essenziali (bidoni dell’immondizia, carta igienica, messa a terra, gruppo elettrogeno, etc.) sono stati forniti e pagati dalla Voilier2000".

Primiceri risponde anche sulla questione del palco. "E’ vero che è stato impegnato personale dell’economato ma per spostare il palco in quanto era stato inizialmente montato dal Comune in una posizione assurda e inutilizzabile, senza il parere dell’organizzatore".

"Per quanto riguarda invece le transenne, esse sono state solo poste in blocco sul prato. E’ sempre stato il personale di Voilier2000 a posizionarle nella posizione richiesta dal progetto della Commissione di Vigilanza.

Dosi dovrebbe avere il buon senso di capire che quando il Comune concede un patrocinio e collaborazione tecnica, è normale che qualche ufficio si adoperi per agevolare lo svolgimento dell’evento altrimenti l’organizzazione poteva realizzarlo in un’area privata e pensare a tutto da sola. L’area era comunque al primo utilizzo dopo l’inaugurazione ed era anche comprensibile che, trattandosi di una novità per tutti, ci sia stata qualche fatica da entrambe le parti ad approntarla al meglio".

Potrebbe interessarti

municipale

Polizia Municipale, Rancan (LN): «La regione assicuri tutele legali agli agenti»

BOLOGNA, 26 SET. – «La Regione Emilia Romagna assicuri tutele legali e legislative agli agenti …