Home / Notizie / Cronaca / Truffatrice nomade vendeva alle gioiellerie diamanti falsi
Truffatrice_nomade_vendeva_all_piacenza_3604.jpg

Truffatrice nomade vendeva alle gioiellerie diamanti falsi

Si vestiva in modo elegante e fingeva di essere costretta a vendere l’anello di fidanzamento

Abiti firmati. Look impeccabile. Aria dimessa. Con queste armi una truffatrice nomade si presentava ai gioiellieri mettendo in scena una tragedia credibilissima in questi giorni di crisi.

Fingendosi in garvi difficoltà economiche, in lacrime, diceva ai gioiellieri di essere costretta per necessità a vendere il proprio anello di fidanzamento, su cui era incastonato un diamante da 50.000 euro.

Vista la grave situazione, la nomade richiedeva un quindo del valore dell’anello, arrivando ad accontentarsi di 3/4.000 euro. Ma il "grande affare" per i gioiellieri si rivelava presto una "sòla". I diamanti erano tutti falsi, fatti il laboratorio (carburo di silicio) e quasi perfetti.

La truffa è finita, però, con l’arresto della donna.

Potrebbe interessarti

pesche

Bimbo in ospedale per una ferita da taglio. Indagato il nonno

Piacenza. Avrebbe dichiarato che non si è trattato di nient’altro che di un incidente, avvenuto …