Home / Notizie / Cronaca / Dopo un banale litigio estrae un revolver e minaccia un ragazzo
Dopo_un_banale_litigio_estrae__piacenza_3311.jpg

Dopo un banale litigio estrae un revolver e minaccia un ragazzo

"Ti sparo in bocca. Vattene barbone!"

Dopo un banale litigio tra automobilisti, un imprenditore di Crema è uscito dall’auto armato di un revolver minacciando di morte il suo interlocutore. "Vattene barbone. Ti sparo in bocca e ti lascio morto qua!" avrebbe dichiarato l’uomo in preda alla follia.

E’ accaduto la scorsa notte quando un 25enne piacentino, che stava percorrendo via Colombo con a bordo la sua ragazza, ha trovato la strada bloccata da una Mercedes che ostruiva il passaggio. E’ nato un diverbio con l’uomo che la guidava, il quale dopo averli fatti passare li ha inseguiti per minacciarli con la pistola.

L’imprenditore cremasco è stato fermato dalla Polizia per minacce aggravate, e nella sua auto (oltre alla pistola denunciata regolarmente, ma che non avrebbe potuto portare con sé) sono state trovate numerose armi bianche, mente nella sua abitazione è stato sequestrato un piccolo arsenale.

Potrebbe interessarti

incidente

Via Montebello. Scontro tra due auto, una finisce ribaltata sull’asfalto

Piacenza. Incidente nel corso della mattinata di oggi, giovedì 19 luglio, in via Montebello. Per …