Home / Notizie / Cronaca / Proseguono gli appuntamenti di Reading Dance
Proseguonogliappuntamentidipiacenza2277.jpg

Proseguono gli appuntamenti di Reading Dance

A cura dello storico della danza Stefano Tomassin

La Compagnie Philippe Genty al Teatro Municipale con lo spettacolo “La Fin des Terres”: un appuntamento da non perdere. E in attesa dell’evento internazionale, sabato 8 marzo alle ore 17.30 nel Ridotto del Teatro Municipale il critico di danza Stefano Tomassini terrà una conferenza sul tema “Le figure danzanti di Philippe Genty” (incontro di presentazione dello spettacolo in scena domenica 9 marzo alle ore 21 e inserito nel programma della Stagione di Danza 2007/2008 del Municipale organizzata da Fondazione Arturo Toscanini e Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione con il Comune di Piacenza e la collaborazione di AterDanza).

Per usare le parole dello stesso Philippe Genty, “quando la Compagnia è diventata popolare in Francia e all’estero, gli uffici stampa dei teatri e i giornalisti hanno trovato sempre delle difficoltà nel descriverne il lavoro; un lavoro che non si colloca in nessuna delle categorie usuali: danza, teatro, marionette e circo; è praticamente impossibile descrivere un tema preciso”. Con l’aiuto di Tomassini il pubblico potrà conoscere meglio il lavoro della Compagnia francese.

Proseguono così gli appuntamenti di “READING DANCE – Incontri e lezioni sulla danza” a cura dello storico della danza Stefano Tomassini, progetto di formazione del pubblico dedicato a “Temi e protagonisti del balletto e della danza teatrale”. L’incontro su Philippe Genty e la sua compagnia è proposto da Teatro Gioco Vita, in collaborazione con Fondazione Arturo Toscanini e AterDanza, nell’ambito del progetto “InFormazione Teatrale” 2008 organizzato con il contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

“Reading Dance” è un percorso di approfondimento dedicato alla danza per avvicinare il pubblico a questo linguaggio: una proposta interessante, soprattutto in un momento in cui da parte dei giovani e delle agenzie educative c’è una grande attenzione nei confronti dei linguaggi non verbali e dell’acquisizione di strumenti e metodi di analisi specifici per questo tipo di comunicazione. Gli incontri hanno l’obiettivo di presentare, in un contesto più ampio, gli artisti e gli spettacoli ospitati nel cartellone della Stagione di Danza del Teatro Municipale, e di introdurre al vocabolario critico della danza contemporanea in modo da fornire elementi e strumenti per una maggiore comprensione degli eventi teatrali di danza, fino ad arrivare a definire il loro contributo nel complesso movimento, nella cultura occidentale, delle arti dal vivo.

Il relatore dell’ incontro, Stefano Tomassini è regista teatrale, storico della danza e docente all’Università Ca’ Foscari di Venezia – dove tiene corsi di “Elementi di storia della danza e del mimo”, “Storia dell’impresariato e dell’organizzazione teatrale” e “Storiografia critico letteraria della danza” – e all’Università di Lugano. Di formazione umanistica, tra Parma, Torino, Londra e Oxford (Vaciago’s Fellow), ha fornito, in edizione critica, la pubblicazione del libretto del ballo Prometeo di Salvatore Viganò (LegendA, Torino 1999, premio «Marino Moretti»). In ambito novecentesco ha scritto una monografia sul danzatore e coreografo romano Enzo Cosimi (Zona,Arezzo 2002) e ha raccolto in antologia gran parte degli scritti coreosofici di Aurel Milloss (Olschki, Firenze 2003).

Potrebbe interessarti

ruota

Camion rubato a San Nicolò scoperto alla Croce Grossa. Era parcheggiato da giorni

Piacenza. È stato rinvenuto grazie alla segnalazione di alcuni cittadini un camion rubato negli scorsi …