Home / Notizie / Cronaca / Si sta preparando a Piacenza il progetto ”Aperto al sogno”
SistapreparandoaPiacenzaipiacenza1970.jpg

Si sta preparando a Piacenza il progetto ”Aperto al sogno”

Dal 6 al 12 gennaio, spettacoli e un laboratorio per scoprire la ricerca di Tam Teatromusica

Si sta preparando a Piacenza il progetto “Aperto al sogno”, residenza artistica di Tam Teatromusica presso Teatro Gioco Vita: un programma articolato, che comprende due spettacoli, un laboratorio e una performance teatrale che conclude il percorso laboratoriale. Il tutto dal 6 al 12 gennaio, con il coinvolgimento di praticamente tutto il pubblico: dai ragazzi delle scuole e le famiglie che assisteranno allo spettacolo “Anima blu” nell’ambito delle rassegne “Salt’in banco” e “A teatro con mamma e papà”, agli spettatori della Stagione di Prosa “Tre per Te” del Teatro Municipale di Piacenza che vedono nel cartellone di Altri Percorsi lo stesso “Anima blu” (fuori abbonamento) e “Opera della notte” con Giuliano Scabia, oltre all’azione performativa “deForma” inserita nella sezione Pre/visioni, infine i giovani che parteciperanno al laboratorio teatrale deForma.

“Aperto al sogno ” è un progetto che si svolge con il contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano nell’ambito del programma “Informazione Teatrale” e si inserisce nella Stagione “Tre per Te” del Municipale organizzata da Teatro Gioco Vita con il Comune di Piacenza – Assessorato alla Cultura.

Un’occasione importante per conoscere meglio il teatro attraverso l’esperienza di Tam Teatromusica, una delle principali compagnie di ricerca in Italia. Una settimana di presenza intensiva del gruppo di Padova nella nostra città: un teatro da vedere, da fare, da sentire, come è nella poetica di Tam Teatromusica che da sempre crea incroci e sinergia dei linguaggi visivi e musicali, dando origine a performance sospese tra immagine e suono.

“Aperto al sogno” segna il ritorno a Piacenza di Tam Teatromusica, dopo il successo del lavoro realizzato dalla Compagnia di Michele Sambin e Pierangela Allegro nel 2006 con il laboratorio e la performance “Segni nel tempo”. Con la residenza non solo si approfondisce questa esperienza, ma si conferma una conoscenza e una collaborazione che unisce Teatro Gioco Vita e il Tam dal 1985, quando insieme abbiamo lavorato con il Teatro alla Scala di Milano per il progetto “La Scala per i bambini”.

Con Tam Teatromusica, ritorna a Piacenza anche un’altra importante amicizia artistica di Teatro Gioco Vita: Giuliano Scabia, con cui abbiamo collaborato in alcune spettacolazione quando, all’inzio del nostro percorso, ancora non avevamo incontrato il teatro d’ombre e ci occupavamo di animazione teatrale.

E’ bello riportare a Piacenza Tam Teatromusica e Giuliano Scabia, con cui abbiamo condiviso un percorso e una storia teatrale e che con il loro lavoro, con linguaggi diversi, hanno segnato la storia del teatro del secondo Novecento e ancora oggi continuano a stupirci ed affascinarci con la loro ricerca permanente.

Diego Maj

Teatro Gioco Vita

Il progetto di residenza di Tam Teatromusica presso Teatro Gioco Vita ha un titolo: "Aperto al Sogno". Ed è dentro a un sogno che, tra immagini parole e suoni, il Tam vuole condurre lo spettatore. Ma non lo faremo da soli, ad accompagnarci questa volta in scena un poeta-maestro come Giuliano Scabia.

Nelle parole di Scabia ritorna un mondo imbevuto di vento e di silenzio, di quiete e di un’anima misteriosa, di animali, uomini, pensieri. “Opera della notte” è il titolo della performance che tra parola (affidata a Scabia) suoni (affidati a Michele Sambin) e immagini (affidate a Pierangela Allegro) rimanda allo stupore di chi non si accontenta di scorgere l’universo rincorrendo chimere globalizzate o ascoltando telegiornali fatti di nulla. Presenze misteriose, come fate o camminatori dai piedi luminosi, si confondono con personaggi e situazioni realistiche con lo stesso statuto di verità. Nelle parole un senso di creazione pervade gli uomini, gli animali e le cose e li rende simili. Il suono del violoncello di Sambin e il micro bosco ricreato attraverso immagini e ombre, contribuiscono a dare verità a questo sogno.

Ma la caratteristica della residenza è quella di creare sul posto un evento speciale, intrecciare un proprio work in progress con lo spazio, con la città e chi la abita.

E infatti questo accadrà a Piacenza nella settimana dal 7 al 12 gennaio. Grazie a Teatro Gioco Vita, Tam Teatromusica, Giuliano Scabia, ma anche grazie al gruppo di giovani della città e provincia che seguiranno il laboratorio DeForma ideato per loro da Tam.

E così per alcuni giorni ci troveremo a costruire, con un nutrito gruppo di allievi, una performance che sarà presentata in apertura di serata, sia l’11 che il 12 gennaio, al Teatro Filodrammatici, creando un preludio immaginifico a Opera della notte che seguirà.

Ma non è tutto. La residenza infatti sarà nutrita dalla creazione di un video girato a quatto mani da Maurizio Conca e Michele Sambin che mostrerà agli spettatori, seduti in sala in attesa dell’inizio, l’arrivo del poeta, a cavallo, che dopo aver attraversato la città, suona il corno davanti alla porta del teatro e vuole entrare”¦

Pierangela Allegro e Michele Sambin

Tam Teatromusica

“APERTO AL SOGNO” – PROGRAMMA

· DEFORMA

laboratorio teatrale per giovani

Officina delle Ombre

da lunedì 7 a mercoledì 9 gennaio 2008, dalle ore 18 alle ore 23

Teatro Comunale Filodrammatici

giovedì 11 gennaio 2008, dalle ore 18 alle ore 23

venerdì 11 e sabato 12 gennaio 2008, dalle ore 18 alle ore 20

venerdì 11 e sabato 12 gennaio 2008, alle ore 20.30 performance finale

· ANIMA BLU

dedicato a Marc Chagall

Spettacolo per tutti, da 5 anni

Teatro Comunale Filodrammatici

domenica 6 gennaio 2008 – ore 16.30 (“A teatro con mamma e papà”)

lunedì 7 gennaio 2008 – ore 10 (“Salt’in banco”)

martedì 8 gennaio 2008 – ore 10 (“Salt’in banco”) e ore 21 (“Tre per Te” – Altri Percorsi)

mercoledì 9 gennaio 2008 – ore 10 (“Salt’in banco”) e ore 21 (“Tre per Te” – Altri Percorsi)

giovedì 10 gennaio 2008 – ore 10 (“Salt’in banco”)

· DEFORMA

performance

Teatro Comunale Filodrammatici

venerdì 11 gennaio 2008 – ore 20.30 (“Tre per Te” – Pre/visioni)

sabato 12 gennaio 2008 – ore 20.30 (“Tre per Te” – Pre/visioni)

Lo spettacolo deForma sarà seguito da Opera della notte (Altri Percorsi) – biglietto unico per assistere ad entrambe le rappresentazioni – ingresso in teatro alle ore 20.30

· Giuliano Scabia & Tam Teatromusica

OPERA DELLA NOTTE

una performance tra musica e poesia

Teatro Comunale Filodrammatici

venerdì 11 gennaio 2008 – ore 20.30 (“Tre per Te” – Altri Percorsi)

sabato 12 gennaio 2008 – ore 20.30 (“Tre per Te” – Altri Percorsi)

Lo spettacolo Opera della notte sarà preceduto da deForma (Pre/Visioni) – biglietto unico per assistere ad entrambe le rappresentazioni – ingresso in teatro alle ore 20.30

TAM TEATROMUSICA

Tam Teatromusica, diretta da Michele Sambin, è formazione artistica fondata nel 1980 che si esprime nell’area della ricerca e sperimentazione sui linguaggi. Dalla data di fondazione attua con continuità una poetica che è incrocio e sinergia dei linguaggi visivi e musicali, dando origine a performance sospese tra immagine e suono. In tempi recenti la ricerca Tam interagisce e dialoga con i luoghi nei quali si realizza intrecciando i diversi linguaggi espressivi, dalla musica alla performatività, dall’installazione al video, in un dialogo serrato e visionario con i luoghi che la ospitano.

Tra gli appuntamenti più prestigiosi ricordiamo la presenza di TAM a Bourges (Festival Le Printemps), a Vienna (Wiener Festwochen), a Hannover (Klang & Korper), a Parigi (Festival d’Automne), a varie edizioni dei Festival di Santarcangelo, Polverigi, Micro Macro, Ortigia festival e a numerose rassegne e festival di città come Melbourne, Lyon, Strasbourg, Gerusalemme, Ginevra, Zagabria, Budapest, Copenaghen, Edinburgh, Adelaide, Washington, Philadelphia,Vancouver, Montreal, Tunisi.

Da tempo Tam estende il proprio interesse allo sviluppo culturale e artistico delle nuove generazioni impegnandosi in progetti di formazione che hanno condotto alla creazione di Oikos – Officina delle arti sceniche, un laboratorio permanente sui linguaggi scenici rivolto ai giovani della città di Padova. Non una scuola di teatro bensì un luogo dove fare esperienze con maestri provenienti dal nucleo artistico Tam come anche da altre aree della ricerca e della cultura contemporanea. Oikos iviene laboratorio nomade quando esce dal proprio territorio per incontrare le giovani generazioni in altri luoghi. Piacenza grazie all’attenzione di Teatro Gioco Vita è uno di questi.

Per informazioni: Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione, Biglietteria 0523.315578, Uffici 0523.332613.

Potrebbe interessarti

golden-globe-awards

Golden Globe 2018. Arriva la lista delle nomination per il cinema

Sono state annunciate in diretta dal Beverly Hilton Hotel di Los Angeles le candidature ai …