Home / Notizie / Cronaca / Bossolo 357 Magnum recapitato al sindaco di Castell’Arquato

Bossolo 357 Magnum recapitato al sindaco di Castell’Arquato

Alberto Fermi: ”Sono tranquillo ma non avrei mai immaginato una cosa simile”

Un episodio grave che riporta alla mente strategie malavitose di tempi passati e non certo caratteristiche delle nostre parti. E’ accaduto al sindaco di Castell’Arquato, Alberto Fermi, che nei giorni scorsi ha denunciato alla Questura di Piacenza il ritrovamento, sotto la porta di casa sua, di una busta chiusa contenente un bossolo esploso di una pistola 357 Magnum. Sul fatto sta indagando la Digos piacentina. Intanto, secondo voci ufficiose raccolte da organi di stampa locale, pare che in paese qualcuno abbia più volte esternato il proprio malcontento verso l’Amministrazione Comunale per ragioni legate a scelte immobiliari. Il sindaco Fermi, definendosi comunque tranquillo, ha ammesso che un fatto del genere non immaginava potesse accadere. Le indagini sono aperte.

Potrebbe interessarti

Amazon con l’associazione ANLAIDS per sensibilizzare il personale sul tema delle malattie sessualmente trasmissibili

“Con l’ampliamento del programma dei tour guidati nei propri centri di distribuzione lanciato il mese …