Home / Notizie / Cronaca / Bossolo 357 Magnum recapitato al sindaco di Castell’Arquato
Bossolo357Magnumrecapitatopiacenza1541.jpg

Bossolo 357 Magnum recapitato al sindaco di Castell’Arquato

Alberto Fermi: ”Sono tranquillo ma non avrei mai immaginato una cosa simile”

Un episodio grave che riporta alla mente strategie malavitose di tempi passati e non certo caratteristiche delle nostre parti. E’ accaduto al sindaco di Castell’Arquato, Alberto Fermi, che nei giorni scorsi ha denunciato alla Questura di Piacenza il ritrovamento, sotto la porta di casa sua, di una busta chiusa contenente un bossolo esploso di una pistola 357 Magnum. Sul fatto sta indagando la Digos piacentina. Intanto, secondo voci ufficiose raccolte da organi di stampa locale, pare che in paese qualcuno abbia più volte esternato il proprio malcontento verso l’Amministrazione Comunale per ragioni legate a scelte immobiliari. Il sindaco Fermi, definendosi comunque tranquillo, ha ammesso che un fatto del genere non immaginava potesse accadere. Le indagini sono aperte.

Potrebbe interessarti

alluvione

Stefano Bargi (LN): “Alluvioni: da AIPO vecchie scuse. Autonomia e risorse per mettere in sicurezza i fiumi”

“Continuare a giustificare i disastri da maltempo parlando di eccezionalità è colpevole. Gli eventi climatici …