Home / Notizie / Cronaca / Piacenza. Arrestato il vicino di casa della ragazza aggredita questa notte
Ragazzaaggreditanelsuoappapiacenza1464.jpg

Piacenza. Arrestato il vicino di casa della ragazza aggredita questa notte

Un 17enne bloccato dalle volanti e dalla Mobile. La polizia: «Movente passionale». Ancora grave ma fuori pericolo la 20enne

Gli agenti della volante e i colleghi della squadra mobile hanno arrestato un ragazzo di 17 anni con la pesantissima accusa di tentato omicidio. Il fermo si riferisce all’episodio accaduto stanotte intorno alle 3, al secondo piano di un’abitazione di via Roma, dove una barista 20enne di origine albanese è stata aggredita a colpi di ferro da stiro in pieno volto da un individuo che è entrato all’imporvviso nella sua camera da letto mentre lei dormiva. Ora è ricoverata in prognosi riservata nel reparto di otorinolaringoiatria dell’ospedale di Piacenza. Le sue condizioni, seppur ancora gravi, non sono fortunatamente tali da comportare il pericolo di vita.
Il ragazzo arrestato dalla polizia stamattina all’alba (poche ore dopo l’accaduto) è il vicino di casa della vittima. Il ragazzo è stato fermato dopo che la madre lo ha visto rientrare in casa completamente imbrattato di sangue. Ed è stata proprio la madre da avvertire il 113. Ora si trova rinchiuso nel carcere minorile di Bologna in attesa di essere ascoltato dal magistrato.
«Le indagini per ricostruire il movente e la dinamica sono ancora in corso e dobbiamo attendere di poter parlare con la vittima» ha spiegato stamattina in conferenza stampa il Capo di Gabinetto della questura Girolamo Lacquaniti. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il 17enne si sarebbe introdotto in casa della giovane straniera passando da una finestra all’altra, essendo le due abitazioni attigue. Una volta entrato sarebbe scattata l’aggressione (la polizia non esclude al momento un ipotetico tentativo di violenza sessuale) forse proprio perché vistosi respinto. A questo punto, in preda a una raptus, il ragazzo avrebbe preso un ferro da stiro che si trovava in casa della ragazza e lo avrebbe usato per colpirla con violenza al volto, facendola cadere al suolo esanime. Poi sarebbe rientrato in casa sua, sempre passando dalle finestre che si affacciano sul cortile interno.

Potrebbe interessarti

Croce Rossa Cinofili

Soccorso cinofilo. A Piacenza gli esami nazionali della Croce Rossa

PIACENZA – Affiatamento, reciproco intendersi al volo e agire d’intesa. Sono le caratteristiche che Croce …